martedì 6 giugno 2017

Fatto Quotidiano
(Marco Politi) Aprile 2007, nell’Accademia pontificia delle Scienze Henry Kissinger parla a un seminario a porte chiuse sulla situazione geopolitica. “Il centro di gravità mondiale si trasferisce sul Pacifico”, spiega. Pechino esige il pari equilibrio con l’Occidente. “Credo che l’ascesa della Cina sia inevitabile – continua – e dobbiamo imparare cosa possa significare per il mondo”. Ma c’è un nodo storico-politico, scandisce l’ex Segretario di Stato americano che spinse il presidente Nixon a riconoscere la Cina comunista: la Cina storicamente è sempre stata autoreferenziale. Mentre l’Europa, nel suo passato (...)