mercoledì 24 maggio 2017

Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
Rivolgo un cordiale benvenuto ai pellegrini di lingua italiana. Saluto i fedeli provenienti dalle zone terremotate della Valnerina; quelli di Massa di Somma, in occasione dell’anniversario di fondazione della Parrocchia Santa Maria Assunta e i sindaci del Pinerolese. Saluto i gruppi parrocchiali e le Associazioni, in particolare quella dei Cantanti lirici, come pure gli artisti del Circo du soleil. Alla vigilia della Solennità dell’Ascensione del Signore possa questa visita alla Città Eterna risvegliare la fede e suscitare nuovo impegno nella carità e nella solidarietà.
Un saluto speciale rivolgo ai giovani, agli ammalati e agli sposi novelli. Oggi celebriamo la memoria di Maria Ausiliatrice, aiuto dei cristiani. Cari giovani, imparate ad amare alla scuola della Madre di Gesù; cari ammalati, nella sofferenza chiedete la celeste intercessione della Vergine Santa con la preghiera del Rosario; e voi, cari sposi novelli, sappiate sempre, come la Madonna, ascoltare la volontà di Dio sulla vostra famiglia.