lunedì 22 maggio 2017

Vaticano
Udienza ai partecipanti al Capitolo Generale delle Pie Discepole del Divin Maestro. Discorso del Santo Padre
Sala stampa della Santa Sede
Alle ore 12.15 di questa mattina, nella Sala del Concistoro del Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza le partecipanti al Capitolo Generale delle Pie Discepole del Divin Maestro. Pubblichiamo di seguito il discorso che il Papa rivolge loro:
Discorso del Santo Padre

Care Sorelle,
do il mio benvenuto a tutte voi e saluto cordialmente la nuova Superiora Generale e le nuove Consigliere. Auguro che questo tempo forte che è il Capitolo Generale porti abbondanti frutti evangelici nella vita del vostro Istituto.
Frutti, anzitutto, di comunione. Aperte allo Spirito Santo, Maestro della diversità, Maestro dell’unità nelle differenze, camminerete in una comunione tra voi che rispetti la pluralità, che vi spinga a tessere instancabilmente l’unità nelle legittime differenze, tenendo conto anche del fatto che siete presenti in diversi Paesi e culture. «Come consentire ad ognuno di esprimersi, di essere accolto con i suoi doni specifici, di diventare pienamente corresponsabile?» (Lett. ap. A tutti i consacrati, 21 novembre 2014, II, 3). Coltivando l’attenzione e l’accoglienza reciproca; praticando la correzione fraterna e il rispetto per le sorelle più deboli; crescendo nello spirito del vivere insieme; bandendo dalle comunità le divisioni, le invidie, i pettegolezzi; dicendosi le cose con franchezza e con carità. Sì, e si può vivere così. Tutte le altre cose che ho detto prima distruggono, distruggono la Congregazione. (...)