sabato 6 maggio 2017

Vaticano
Sabato 6 maggio: la giornata del Papa
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Udienze, Lettera, Rinunce e Nomine. Dalle Chiese Orientali. Avviso di Conferenza Stampa
*** Rinuncia del Patriarca di Antiochia dei Greco-Melkiti. Lettera del Santo Padre
Sala stampa della Santa Sede

*** Comunicato della Sala Stampa: Udienza al Presidente della Confederazione Elvetica
[Text: Italiano, English, Español]

*** Udienza alla Comunità del Pontificio Seminario Campano di Posillipo. Discorso di Papa Francesco
Alle 10.45 di questa mattina, nella Sala del Concistoro del Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza la Comunità del Pontificio Seminario Campano di Posillipo.
Discorso del Santo Padre
Cari fratelli Vescovi e Sacerdoti,
cari Seminaristi,
vi incontro con gioia – a me piace incontrare i seminaristi – e saluto tutti voi che formate la comunità del Pontificio Seminario Campano Interregionale, accompagnati da alcuni Vescovi della Regione. Ringrazio il Rettore per le sue parole e saluto in modo speciale voi, cari seminaristi, che, grazie a Dio, siete numerosi.
Il vostro Seminario rappresenta un caso singolare nell’attuale panorama ecclesiale italiano. Fondato nel 1912 per volontà di San Pio X, come avveniva per diverse istituzioni formative a quel tempo, fu affidato da subito alla direzione dei Padri Gesuiti, che lo hanno guidato attraverso le notevoli trasformazioni avvenute in più di cento anni, rimanendo attualmente l’unico seminario in Italia diretto dalla Compagnia di Gesù. Negli ultimi decenni è andata sempre più crescendo la collaborazione e l’interazione con le Chiese diocesane che, oltre ad inviare i giovani candidati al sacerdozio, si preoccupano di individuare tra i loro presbiteri figure idonee per la formazione.
Incoraggio questo cammino significativo e fecondo di comunione ecclesiale, su cui le singole diocesi, con i loro Pastori, stanno investendo notevoli risorse. Una comunità formativa interdiocesana rappresenta un’indubbia (...)
(Testo)
*** Papa: risposte a studenti. Le risposte di Papa Francesco, oggi, nella Sala Paolo VI, agli studenti partecipanti all’Incontro promosso dal Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, hanno avuto un certo rilievo sulla rete. In attesa di disporre della trascrizione integrale del colloquio (tre domande e tre risposte), in generale, la stampa evidenzia molto questo passaggio: “Come si fa a chiamare «madre» una bomba? È vergognoso”.
*** Udienza alla Guardia Svizzera Pontificia in occasione del giuramento delle nuove reclute
Alle ore 11.15 di questa mattina, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza il Corpo della Guardia Svizzera Pontificia, in occasione del giuramento delle nuove Guardie, accompagnate dai familiari. Riportiamo di seguito il discorso che il Papa rivolge ai presenti all’udienza:
Discorso del Santo Padre
Signor Comandante, Reverendo Cappellano, care Guardie,
cari familiari e amici della Guardia Svizzera Pontificia!
Sono lieto di incontrarvi in occasione di questa vostra giornata celebrativa e desidero rivolgere un cordiale saluto specialmente alle nuove reclute, che hanno scelto di spendere alcuni anni della loro giovinezza al servizio del Successore di Pietro. (...)
Sala stampa della Santa Sede

Tweet
- "Rallegrati, perché la tua vita nasconde un germe di risurrezione, un’offerta di vita che attende il risveglio!"