domenica 14 maggio 2017

Vaticano
La settimana del Santo Padre dal 7 al 13 maggio. Il pellegrinaggio di Papa Francesco a Fátima: "Io personalmente preferisco la Madonna madre, nostra madre, e non la Madonna capo-ufficio telegrafico che tutti i giorni invia un messaggio a tale ora: questa non è la mamma di Gesù"

(a cura Redazione "Il sismografo")
Domenica 6 maggio 2017
*** Santa Messa di Papa Francesco con Ordinazioni Presbiterali
Alle ore 9.15 di oggi, IV Domenica di Pasqua e 54.ma Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni, il Santo Padre Francesco ha presieduto nella Basilica Vaticana la Santa Messa nel corso della quale ha conferito l’Ordinazione Presbiterale a 10 diaconi provenienti dai seminari diocesani romani (Pontificio Seminario Romano Maggiore, Pontificio Seminario Romano Minore, Collegio Diocesano “Redemptoris Mater”, Seminario della Madonna del Divino Amore) e da altri Collegi.

Omelia del Santo Padre
(Testo)
*** Regina Coeli di Papa Francesco
- "Non è sempre facile distinguere la voce del pastore buono. C’è sempre il pericolo del ladro, del brigante e del falso pastore. C’è sempre il rischio di essere distratti dal frastuono di tante altre voci"
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Nel Vangelo di questa domenica (cfr Gv 10,1-10), detta “del buon pastore”, Gesù si presenta con due immagini che si completano a vicenda. L’immagine del pastore e l’immagine della porta dell’ovile.
(Testo)
Lunedì 8 maggio 2017
*** Santa Marta: omelia del Santo Padre
A Pietro non è mancato il coraggio di lasciarsi sorprendere dalle novità dello Spirito Santo per rompere le rigidità del «si è sempre fatto così», senza timore di dare «scandalo» o venire meno alla sua missione di «pietra». Ma con la libertà di «non essere di impedimento alla grazia di Dio» e di non «far tacere il chiasso che fa lo Spirito, quando viene nella Chiesa». Suggerendo di chiedere al Padre «la grazia del discernimento», Papa Francesco — nella messa celebrata lunedì 8 maggio a Santa Marta — ha invitato a non commettere «il peccato di resistere allo Spirito Santo».
(Testo)
*** Udienza alla Comunità del Pontificio Collegio Portoghese di Roma. Discorso del Santo Padre
Alle ore 12 di questa mattina, nella Sala del Concistoro del Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza la Comunità del Pontificio Collegio Portoghese di Roma.Pubblichiamo di seguito il discorso che il Papa rivolge ai presenti all’udienza:
Carissimi fratelli e sorelle,
grazie di essere venuti a trovarmi; siate i benvenuti! Saluto tutti voi, in particolare il rettore Padre Caldas ringraziandolo per le amabili parole che mi ha rivolto a nome dell’intera comunità. Un pensiero grato rivolgo anche ai suoi collaboratori, alle Suore e al personale del Collegio. Vi ringrazio soprattutto delle vostre preghiere; da parte mia, auguro pace e speranza nel Signore a ognuno di voi e alle vostre famiglie e Nazioni di provenienza.
(Testo)
Martedì 9 maggio 2017
*** Messa a Santa Marta. Omelia del Santo Padre
Sono stati i laici, «dispersi dalla persecuzioni scatenata dopo il martirio di Stefano», a portare «la parola ai pagani ad Antiochia», dove «per la prima volta volta vennero chiamati “cristiani”», ottenendo poi il via libera e l’incoraggiamento dalla comunità degli apostoli a Gerusalemme attraverso Bàrnaba. E il segreto di quella prima e straordinaria evangelizzazione è stata «la docilità alla Spirito Santo per accogliere e annunciare la parola», ha detto il Papa nella messa di martedì mattina, 9 maggio, invitando a pregare anche oggi proprio «per Antiochia». E offrendo la celebrazione «per le suore di Casa Santa Marta» — le figlie della carità di San Vincenzo de’ Paoli — che ricordano «il giorno della loro fondatrice, santa Luisa di Marillac».
Mercoledì 10 maggio 2017
*** Messaggio del Santo Padre Francesco a Sua Santità Papa Tawadros II in occasione della giornata di amicizia tra Copti ortodossi e cattolici
Sala stampa della Santa Sede
[Text: Italiano, English]
*** L'Udienza generale di Papa Francesco
- "Per questo tutti noi la amiamo come Madre. Perché ci insegna la virtù dell’attesa, anche quando tutto appare privo di senso: lei sempre fiduciosa nel mistero di Dio, anche quando Lui sembra eclissarsi per colpa del male del mondo"
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Nel nostro itinerario di catechesi sulla speranza cristiana, oggi guardiamo a Maria, Madre della speranza. Maria ha attraversato più di una notte nel suo cammino di madre. Fin dal primo apparire nella storia dei vangeli, la sua figura si staglia come se fosse il personaggio di un dramma.
Non era semplice rispondere con un “sì” all’invito dell’angelo: eppure lei, donna ancora nel fiore della giovinezza, risponde con coraggio, nonostante nulla sapesse del destino che l’attendeva. Maria in quell’istante ci appare come una delle tante madri del nostro mondo, coraggiose fino all’estremo quando si tratta di accogliere nel proprio grembo la storia di un nuovo uomo che nasce.
Quel “sì” è il primo passo di una lunga lista di obbedienze, una lunga lista di obbedienze, che accompagneranno il suo itinerario di madre. Così Maria appare nei vangeli come una donna silenziosa, che spesso non comprende tutto quello che le accade intorno, ma che medita ogni parola e ogni avvenimento nel suo cuore.
(Testo)
*** Il saluto del Papa ad una delegazione dei giovani sacerdoti del Patriarcato di Mosca
Nel corso dei diversi saluti in lingue, oggi, al termine dell'Udienza generale Papa Francesco ha così saluto un gruppo di sacerdoti della Chiesa ortodossa russa:
Saluto di cuore la delegazione dei giovani sacerdoti del Patriarcato di Mosca ospiti del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani.
Dio Onnipotente, per intercessione della Madre di Dio, benedica il vostro Paese e l’impegno della Chiesa ortodossa russa per il dialogo tra le religioni e per il bene comune!
*** Videomessaggio del Santo Padre Francesco in occasione dell’imminente Pellegrinaggio al Santuario di Nostra Signora di Fátima, in Portogallo (12-13 maggio 2017)
Querido povo português!
Faltam poucos dias para a minha e vossa peregrinação até junto de Nossa Senhora de Fátima, vivendo-os em feliz expetativa do nosso encontro na casa da Mãe. Bem sei que me queríeis também nas vossas casas e comunidades, nas vossas aldeias e cidades: o convite chegou-me!
(Testo)
Giovedì 11 maggio 2017
*** Messa a Santa Marta. Omelia del Santo Padre
Un «popolo in cammino» che, «fra grazia e peccato», va avanti nella storia verso «la pienezza dei tempi». E in questo popolo c’è ogni singolo cristiano che percorre il suo personale itinerario verso il giorno in cui si troverà «faccia a faccia» con quel Dio che nel frattempo «mai ci lascia soli». È un quadro che abbraccia l’intera storia della salvezza, quello tracciato da Papa Francesco nell’omelia della messa celebrata a Santa Marta giovedì 11 maggio.
Venerdì 12 maggio 2017
*** Visita alla Cappellina delle Apparizioni del Santuario di Nostra Signora di Fátima. Preghiera del Santo Padre
[Text: Italiano, English, Español, Français, Português]
*** Visita alla Cappella della Base Aerea di Monte Real. Firma sul Libro d'Onore
Sala stampa della Santa Sede
*** Visita alla Cappellina delle Apparizioni. Dono del Santo Padre alla Madonna di Fátima
[Text: Italiano, English]

*** Benedizione delle candele alla Cappellina delle Apparizioni del Santuario di Nostra Signora di Fátima
[Text: Italiano, Français, English, Español, Português]

*** Parole del Papa nel volo Roma-Fátima
 Sala stampa della Santa Sede
***
Santa Messa nella Veglia Mariana presieduta dal Cardinale Segretario di Stato. Omelia Cardinale Pietro Parolin 
[Text: Italiano, Français, English, Español, Português]
*** Udienza di Papa Francesco ai partecipanti all’Incontro promosso dalla Specola Vaticana
Alle ore 10.30 di questa mattina, nell’Auletta dell’Aula Paolo VI, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza i partecipanti all’Incontro promosso dalla Specola Vaticana sul tema: “Buchi Neri, Onde Gravitazionali e Singolarità dello Spazio-Tempo” (Black Holes, Gravitational Waves and Space-Time Singularities) (Castelgandolfo, 9-12 maggio 2017).
Saluto del Santo Padre
[Text: Italiano, English]
Sabato 13 maggio 2017

*** Santa Messa e Canonizzazione dei Beati Francesco Marto e Giacinta Marto sul sagrato del Santuario di “Nostra Signora di Fátima” 
"Carissimi fratelli, preghiamo Dio con la speranza che ci ascoltino gli uomini; e rivolgiamoci agli uomini con la certezza che ci soccorre Dio. Egli infatti ci ha creati come una speranza per gli altri, una speranza reale e realizzabile secondo lo stato di vita di ciascuno." 
Alle ore 10 di questa mattina, Solennità della Beata Vergine Maria di Fátima, sul sagrato del Santuario il Santo Padre Francesco celebra la Santa Messa in occasione del Centenario delle Apparizioni nel corso della quale ha luogo la Canonizzazione dei Beati Francesco Marto e Giacinta Marto. Sono presenti alla Celebrazione Eucaristica i Presidenti della Repubblica del Portogallo, del Paraguay e di São Tomé e Príncipe, che il Papa saluta poi al termine del rito.
Omelia del Santo Padre
Traduzione in lingua italiana
«Apparve nel cielo [...] una donna vestita di sole»: attesta il veggente di Patmos nell’Apocalisse (12,1), osservando anche che Ella era in procinto di dare alla luce un figlio.

[Text: Italiano, Français, English, Español, Português]
*** Saluto di Papa Francesco ai malati al termine della Santa Messa di Canonizzazione
"Non ritenetevi soltanto destinatari di solidarietà caritativa, ma sentitevi partecipi a pieno titolo della vita e della missione della Chiesa."
Al termine della Santa Messa per la Canonizzazione dei Beati Francesco Marto e Giacinta Marto, il Santo Padre Francesco benedice i malati presenti. Quindi, dopo la benedizione finale e il saluto del Vescovo di Leiria-Fátima, S.E. Mons. António Augusto dos Santos Marto, il Papa consegna un dono e rientra alla Casa “Nossa Senhora do Carmo” dove, alle ore 12.30, pranza con i Vescovi del Portogallo e i membri del Seguito Papale.
Parole del Santo Padre
Traduzione in lingua italiana
Cari fratelli e sorelle malati,
Come ho detto nell’omelia, il Signore sempre ci precede: quando passiamo attraverso una croce, Egli vi è già passato prima. Nella sua Passione, Egli ha preso su di sé tutte le nostre sofferenze. Gesù sa cosa significa il dolore, ci capisce, ci consola e ci dà la forza, come ha fatto a San Francesco Marto e Santa Giacinta, ai Santi di tutti i tempi e luoghi.Penso all’apostolo Pietro, incatenato nella prigione di Gerusalemme, mentre tutta la Chiesa pregava per lui. E il Signore ha consolato Pietro. Ecco il mistero della Chiesa: la Chiesa chiede al Signore di consolare gli afflitti come voi ed Egli vi consola, anche di nascosto; vi consola nell’intimità del cuore e vi consola con la fortezza.

 [Text: Italiano, Français, English, Español, Português]
Conferenza stampa sull'aereo 
al rientro da Fatima (alcune trascrizioni)

- Fátima: Papa regressou a Roma com outro 13 de maio na bagagem - Agência Ecclesia
- Medjugorje, dubbi e aperture del Papa - Andrea Tornielli - Vatican Insider
- Francis on meeting Trump: 'There are always doors that are not shut' - Joshua J. McElwee - NC Reporter
- Pope says abuse survivor who quit Vatican panel was ‘right on some issues’ - Inés San Martín - Crux
- Le pape dans l’avion: Fraternité Saint-Pie-X, Medjugorje et abus sexuels - Nicolas Senèze - La Croix
- Pope says he’ll seek common ground with Trump, won’t preach - Nicole Winfield - Ap
- Papa Francesco sull'aereo da Fatima: "Sulla pedofilia fatti progressi. Trump? - Voglio parlarci senza pregiuzi" - P. Rodari - La Repubblica
- Nel ritorno da Fatima. Papa Francesco su Medjugorje: Maria non fa la postina - Mimmo Muolo - Avvenire
- Il Papa e Trump: «Non giudico mai senza ascoltare, gli parlerò» - Gian Guido Vecchi - Corriere della Sera


Tweet della settimana
 - "Lasciamoci provocare dalle parole e dai gesti di Gesù, accogliamo da Lui una vita pienamente umana, lieta di spendersi nell’amore." (domenica 7 maggio 2017)
 - "Gesù, che ha vinto le tenebre del peccato e della morte, doni pace ai nostri giorni." (lunedì 8 maggio 2017)
- "Tutti hanno un contributo da dare alla società, nessuno è escluso dall’apportare qualcosa per il bene di tutti." (martedì 9 maggio 2017)
- "Dio è più grande del nulla, e basta solo una candela accesa per vincere la più oscura delle notti." (mercoledì 10 maggio 2017)  
- "Con Maria, domani a Fatima, pellegrino nella speranza e nella pace. Guardiamo a lei: tutto è dono di Dio, nostra forza"(giovedì 11 maggio 2017)
- Chiedo a tutti di unirsi a me, come pellegrini di speranza e di pace: le vostre mani in preghiera continuino a sostenere le mie. (venerdì 12 maggio 2017)
- "Qui a Fatima do lode a Cristo, nostra pace, e imploro per il mondo la concordia fra tutti i popoli." (venerdì 12 maggio 2017) 
- "Ogni volta che guardiamo a Maria torniamo a credere nella forza rivoluzionaria della tenerezza e dell’affetto." (sabato 13 maggio 2017)
- "Fatima è soprattutto il manto di Luce che ci copre quando ci rifugiamo sotto la protezione della Vergine Madre per chiederLe: mostraci Gesù." (sabato 13 maggio 2017)