giovedì 25 maggio 2017

Russia
In dono un’antica icona di san Nicola. Il grazie di Cirillo a Francesco
L'Osservatore Romano
Il Patriarca di Mosca Cirillo ha inviato a Papa Francesco un’antica icona di san Nicola per esprimere gratitudine per il temporaneo trasferimento, un «evento storico», di una reliquia del santo vescovo di Myra in Russia. L’icona, riferisce l’agenzia Tass, sarà consegnata al Pontefice dall’arcivescovo di Bari-Bitonto, Francesco Cacucci, che lunedì scorso ha incontrato il patriarca ortodosso a Mosca dopo la funzione religiosa nella cattedrale del Cristo Salvatore, dove la reliquia, arrivata da Bari domenica sera e già venerata da circa 45.000 fedeli, rimarrà fino al 12 luglio, per poi venire trasferita presso la laura di Aleksandr Nevskij a San Pietroburgo, dove sarà esposta alla venerazione fino al 28 luglio.
«In questo nostro difficile tempo, in cui osserviamo un acuirsi dei conflitti e rapporti internazionali sempre più duri, la cooperazione culturale e spirituale è uno dei mezzi più efficienti con l’aiuto dei quali le Chiese possono contribuire a superare l’inimicizia tra i popoli», ha dichiarato Cirillo nel corso dell’incontro con la delegazione italiana che ha acc0mpagnato la reliquia, della quale facevano parte anche l’arcivescovo nunzio apostolico Celestino Migliore e una rappresentanza del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani. «La Russia e l’Italia hanno un grande patrimonio culturale che è stato formato sotto l’influenza della fede cristiana del nostro popolo, e in nessun modo dobbiamo perdere il fondamento del nostro dialogo culturale», ha detto Cirillo, che ha ricordato come «il felice evento di oggi è un nuovo risultato concreto del nostro incontro con Papa Francesco a Cuba» del febbraio dello scorso anno.
L'Osservatore Romano, 24-25 maggio 2017