venerdì 19 maggio 2017

caffestoria.it
(Simone M. Varisco) Ha suscitato un certo interesse l’annuncio del prossimo riconoscimento da parte dell’Unesco della qualifica di “patrimonio dell’umanità” al cammino percorso dalla Santa Famiglia di Nazaret durante la fuga in Egitto. Unanimi le reazioni di plauso, ma attenzione che l’iniziativa non si trasformi nell’ennesima trovata turistica. Le premesse, purtroppo, ci sono tutte. *** A partire dall’approccio della Tourism Development Authority egiziana, che vede nel riconoscimento internazionale un’opportunità per compensare almeno in parte le enormi perdite dell’industria del turismo nazionale causate dal terrorismo e dall’instabilità predominante nella regione. (...)