mercoledì 10 maggio 2017

SIR
Il presidente della Fondazione Migrantes al Sir: “Chiedono, questi morti, un impegno deciso e immediato” - Ancora 250 vite perse nel Mediterraneo, donne e uomini che cercavano di raggiungere l’Europa e una vita meno precaria. E il giovane del Mali morto suicida a Milano in attesa di protezione internazionale. “Tutti questi morti, in mare e in stazione, chiedono non di indebolire, ma di rafforzare alcune azioni a tutela della dignità e della vita delle persone forzatamente migranti. (...)