giovedì 11 maggio 2017

Italia
Italia-Vaticano: segretario di stato Parolin, papa riporta a centro del dibattito la questione dell'uomo
Agenzia Nova
Papa Francesco riporta al centro del dibattito internazionale la questione dell'uomo. Lo ha detto il segretario di stato Vaticano, il cardinale Pietro Parolin, intervenendo alla tavola rotonda "Lo sguardo di Magellano, la diplomazia dei ponti in un mondo di muri", tenuta oggi presso l'ambasciata d'Italia presso la Santa sede.
Oggi, ha detto Parolin, "ci troviamo in un modo che ha perso alcuni punti di riferimento e caratterizzato dalla violenza cieca del terrorismo e da una nuova affermazione dei nazionalismi e populismi, che rischiano di minare la pace tra i popoli". Un vero e proprio "cambiamento d'epoca", di fronte al quale papa Francesco, rifacendosi alla figura di Magellano, ci invita a "restare in mare aperto", conservando il "coraggio dell'immaginazione" e "l'umiltà dell'incompletezza". Una metafora, quella del viaggio, che aiuta a "comprendere l'atteggiamento di papa Francesco dinanzi alle sfide del nostro tempo". Guardando ai viaggi internazionali del papa, ha continuato Parolin, "si coglie un percorso che mette in evidenza le priorità del vescovo di Roma", che non a caso ha effettuato il suo primo viaggio a Lampedusa, dove il papa "ha chiamato in causa la responsabilità verso il prossimo e ha posto l'accento sulla società attuale, che spesso dimentica l'esperienza del compatire".
I suoi viaggi "rispecchiano l'atteggiamento del papa, attento alle sofferenze del nostro tempo", ha proseguito Parolin, citando l'incontro in Egitto con la chiesa copto-ortodossa e il desiderio del Papa di recarsi in Sud Sudan per portare un messaggio di pace. Tante tappe "di un unico viaggio verso l'incontro e l'amicizia reciproca". Un cammino geopolitico che "rappresenta una vera e propria rivoluzione copernicana". Il papa, ha affermato Parolin, "riporta al centro della questione internazionale la questione dell'uomo, con i suoi diritti e i suoi doveri". Solo a partire da questa prospettiva "ci si può impegnare per rilanciare istituzioni locali e internazionali".  
agenzia Nova