martedì 9 maggio 2017

"Il Monte Athos e la fondazione dei suoi primi monasteri" è il tema che verrà discusso durante i  lavori del  XVI Convegno Internazionale di Studi sulla Cultura e Spiritualità del Monte Athos e della sua tradizione monastica. Il simposio  promosso e organizzato dall’Associazione  “Insieme per l'Athos - Onlus”  in collaborazione con l’Accademia di Romania in Roma è sostenuto dall’ Epistasia della Sacra Comunità monastica del Monte Athos (autonomo organo amministrativo  della penisola monastica) e dell’ Arcidiocesi Ortodossa d’ Italia e di Malta ed Esarcato dell’ Europa Meridionale del Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli.L’incontro si terrà sabato 13 maggio p.v. -   dalle ore 9,00 alle ore 13,15 - presso la Sala Conferenze  della sopracitata Accademia di Romania, Piazza José de Saint Martin, 1 – Roma (zona Valle Giulia).
Interverranno i seguenti relatori , che evidenzieranno ed approfondiranno alcuni peculiari aspetti relativi alla nascita dei primi monasteri athoniti:
- il Dott, Massimo CAPUANI, studioso di arte e spiritualità del Monte Athos: “Nascita, sviluppo e originalità delle fondazioni monastiche athonite”;
- il Prof. Vassilios KOUKOUSAS, Docente di Storia della Chiesa c/o la Facoltà Teologica dell’Università di Salonicco (GR): “Sant’Atanasio l’Athonita e la fondazione della Grande
Lavra
- la Prof.ssa Bernadette MARTIN-HISARD, Maître de Conférences c/o l’Università Panthéon - Sorbonne (Paris 1): “Monaci Georgiani all’Athos. L’origine del monastero di Iviron”;
- il Prof. Marco MERLINI, Archeologo - Docente c/o l’Università di Sibiu (Romania): “Il contributo dei benedettini alla nascita del monachesimo cenobitico sulla Santa Montagna: il Monastero degli Amalfitani”;
- il Dott. Michail TALALAY, Storico - Ricercatore c/o l’Istituto di Storia mondiale dell’Accademia Russa delle Scienze: “I primi insediamenti monastici russi sul Monte Athos”;
- il Dott. Iulian Mihai DAMIAN, Docente c/o l’Università di Cluj-Napoca (Romania) - Accademia di Romania in Roma: “I romeni e il Monte Athos”.
Modererà il simposio il Prof. Marco MERLINI.