mercoledì 10 maggio 2017

Congregazioni per la Chiese Orientali
Nella mattinata di mercoledì 10 maggio, il Cardinale Sandri si è recato presso il Saint Mary McKillop Centre, dove insieme al Nunzio Apostolico S.E. Yllana e al Vescovo Maronita S.E. Tarabay ha celebrato l'Eucarestia, sostando poi in preghiera presso la tomba della prima santa Australiana, beatificata nel 1995 da san Giovanni Paolo II, e canonizzata nel 2010 da Papa Benedetto XVI.Il Cardinale poi è intervenuto durante i lavori della Plenaria della Conferenza Episcopale Australiana, accolto dal Presidente, l'Arcivescovo di Melbourne S.E. Mons. Denis Hart, il quale è anche Membro della Congregazione Orientale. Dopo la relazione del Cardinale Prefetto, c'è stato spazio per alcuni domande e interventi da parte dei Vescovi, con particolare riferimento alla formazione necessaria anche tra il clero latino circa la realtà delle Chiese Orientali, e la problematica di alcuni preti provenienti dalla Siria e dall'Iraq che siano accolti per esercitare il ministero dopo aver sentito il parere e aver avuto l'esplicita autorizzazione da parte del Vescovo di origine. Al termine del pranzo, e prima del congedo, il Cardinale si è intrattenuto con l'Arcivescovo di Sydney, Mons. Antony Fisher, al quale ha espresso la viva riconoscenza del Dicastero per l'accoglienza riservata alle comunità orientali nel territorio della Arcidiocesi.
Nel pomeriggio, il Cardinale Sandri ha ricevuto in udienza il Metropolita Siro-Ortodosso, S.E. Melki Melki, e si è poi recato presso la Cattedrale dell'Eparchia greco-melkita di Saint Michael of Sydney, accolto dal Vescovo Eparchiale, S.E. Mons. Robert Rabbat, dai sacerdoti presenti e operanti a Sydney - una decina in tutto -  dal consiglio dell'Eparchia, dal gruppo dei giovani. Dopo una breve presentazione, il Cardinale ha presieduto la preghiera della Grande Compieta, insieme al Vescovo Rabbat e agli altri Vescovi orientali cattolici ed ortodossi che in questi giorni hanno sempre partecipato a tutte le celebrazioni, manifestando così un grande senso di fraternità perchè la festa di una comunità è la festa di tutte le comunità orientali. Il Cardinale Sandri ha tenuto una omelia, di cui si allega il testo, richiamando anche il particolare momento che attende la comunità melkita con l'elezione del nuovo patriarca.