giovedì 13 aprile 2017

Sala stampa della Santa Sede
Alle ore 15 di questo pomeriggio, Giovedì Santo, il Santo Padre Francesco lascia Casa Santa Marta e si reca nella Casa di Reclusione di Paliano (in Provincia di Frosinone e Diocesi di Palestrina). Al Suo arrivo, intorno alle ore 16.00, il Papa incontra i detenuti. Quindi presiede la celebrazione della Messa in Coena Domini, inizio del Triduo Pasquale. Nel corso del Rito il Santo Padre lava i piedi a 12 detenuti fra i quali ci sono tre donne e un musulmano che sarà battezzato a giugno; un argentino, un albanese e il resto italiani. Tra questi, due sono condannati all’ergastolo e tutti gli altri dovrebbero finire di scontare la pena tra il 2019 e il 2073.CASA DI RECLUSIONE DI PALIANO
La Casa di Reclusione di Paliano (in Provincia di Frosinone e Diocesi di Palestrina) si caratterizza per essere l’unico Istituto in Italia che è riservato in
particolare ai collaboratori di Giustizia. Gli interventi e le attività dei trattamenti (lavoro, istruzione, formazione, attività culturali, ricreative, sportive, religiose, rapporti con la famiglia) sono inseriti in un progetto organico, il “Progetto d’Istituto”.
La Direttrice, Nadia Cersosimo, parla di "iniziative che evitano l’ozio, riducono le distanze, abbattono i pregiudizi e aprono la strada al reinserimento”.
Fra i corsi di formazione predisposti ci sono: un laboratorio di iconografia, un corso di ceramica, un laboratorio di pizzeria e pasticceria, un laboratorio di falegnameria e restauro, un’area agricola con produzione biologica, una zona dedicata all’allevamento di capre, conigli, polli e maiali ed una zona apiaria, con la produzione di miele. Ogni anno un progetto in partnership con Poste Italiane prevede la realizzazione da parte dei reclusi di cartoline e bollo per l’annullo filatelico. Oltre alla formazione professionale, è ampiamente favorita la destinazione dei detenuti all’espletamento di attività lavorative che costituiscono, per la Direzione del Centro, elemento fondamentale del trattamento. Le presenze al 1º aprile sono di 70 detenuti.