mercoledì 5 aprile 2017

Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** L'Udienza generale di Papa Francesco
- "È l’annuncio dell’amore di Dio, un amore smisurato, che non si esaurisce, che non viene mai meno e che costituisce il vero fondamento della nostra speranza"
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
La Prima Lettera dell’apostolo Pietro porta in sé una carica straordinaria! Bisogna leggerla una, due, tre volte per capire questa carica straordinaria. Riesce a infondere grande consolazione e pace, facendo percepire come il Signore è sempre accanto a noi e non ci abbandona mai, soprattutto nei frangenti più delicati e difficili della nostra vita. Ma qual è il “segreto” di questa Lettera, e in modo particolare del passo che abbiamo appena ascoltato (cfr 1 Pt 3,8-17)? Questa è la domanda, io se che voi oggi prendeete il Nuovo Testamento, prenderete questa lettera di Pietro e la leggerete adagio adagio per capire il segreto di questa lettera.

(Testo)
*** Il dolore e la condanna di Papa Francesco per i gravi fatti avvenuti in Russia e Siria
Il mio pensiero va in questo momento al grave attentato dei giorni scorsi nella metropolitana di San Pietroburgo, che ha provocato vittime e smarrimento nella popolazione. Mentre affido alla misericordia di Dio quanti sono tragicamente scomparsi, esprimo la mia spirituale vicinanza ai loro familiari e a tutti coloro che soffrono a causa di questo drammatico evento.
Assistiamo inorriditi agli ultimi eventi in Siria. Esprimo la mia ferma deplorazione per l’inaccettabile strage avvenuta ieri nella provincia di Idlib, dove sono state uccise decine di persone inermi, tra cui tanti bambini. Prego per le vittime e i loro familiari e faccio appello alla coscienza di  quanti hanno responsabilità politiche, a livello locale e internazionale, affinché cessi questa tragedia e si rechi sollievo a quella cara popolazione da troppo tempo stremata dalla guerra. Incoraggio, altresì, gli sforzi di chi, pur nell’insicurezza e nel disagio, si sforza di far giungere aiuto agli abitanti di quella regione.
*** Papa Francesco ricorda s. Giovanni Paolo II a 12 anni dalla sua morte
Sala stampa della Santa Sede
*** Udienza ad una Delegazione di Leader Musulmani della Gran Bretagna
Sala stampa della Santa Sede

*** Veglia del Santo Padre Francesco con i giovani di Roma e del Lazio 
In occasione della XXXII Giornata Mondiale della Gioventù, che quest’anno si celebra a livello diocesano, Papa Francesco presiederà una Veglia di preghiera con i giovani della Diocesi di Roma e delle altre Diocesi del Lazio sabato 8 aprile, alle ore 17, nella Basilica Papale di Santa Maria Maggiore.
Sala stampa della Santa Sede
Tweet

-  "Cerchiamo di seguire le orme di Cristo concretamente, dedicandoci ai fratelli e alle sorelle bisognosi."