mercoledì 12 aprile 2017

Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Rinunce e nomine
*** Calendario delle Celebrazioni presiedute dal Santo Padre Francesco (Aprile-Maggio 2017)
*** Papa Francesco visita alla Basilica di San Bartolomeo all'Isola Tiberina
 

Dichiarazione del Direttore della Sala stampa: Sabato 22 aprile, alle ore 17, il Santo Padre Francesco si recherà nella Basilica di San Bartolomeo all’Isola Tiberina per celebrare la Liturgia della Parola con la Comunità di Sant’Egidio, in memoria dei “Nuovi Martiri” del XX e XXI secolo. 
Sala stampa della Santa Sede 
*** L'Udienza generale di Papa Francesco 
- "In questi giorni lasciamoci avvolgere dal mistero di Gesù che, come chicco di grano, morendo ci dona la vita. È Lui il seme della nostra speranza"
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Domenica scorsa abbiamo fatto memoria dell’ingresso di Gesù in Gerusalemme, tra le acclamazioni festose dei discepoli e di molta folla. Quella gente riponeva in Gesù molte speranze: tanti attendevano da Lui miracoli e grandi segni, manifestazioni di potenza e persino la libertà dai nemici occupanti. Chi di loro avrebbe immaginato che di lì a poco Gesù sarebbe stato invece umiliato, condannato e ucciso in croce?
Le speranze terrene di quella gente crollarono davanti alla croce. Ma noi crediamo che proprio nel Crocifisso la nostra speranza è rinata. Le speranze terrene crollano davanti alla croce ma noi crediamo che rinascano quelle vere! È una speranza diversa da quelle del mondo. Di che speranza si tratta?
Ci può aiutare a capirlo quello che dice Gesù proprio dopo essere entrato a Gerusalemme: «Se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto» (Gv 12,24). Proviamo a pensare a un chicco o a un piccolo seme, che cade nel terreno. Se rimane chiuso in sé stesso, non succede nulla; se invece si spezza, si apre, allora dà vita a una spiga, a un germoglio, poi a una pianta che darà frutto.
(Testo)
Tweet
- "Se è abissale il mistero del male, infinita è la realtà dell’Amore di Dio che lo ha attraversato e lo ha vinto."