venerdì 14 aprile 2017

Sole 24 Ore
(Carlo Marroni) La Pasqua. La maggiore festività del mondo cristiano. E quest’anno, eccezionalmente, cattolici, ortodossi ed ebrei la festeggiano lo stesso giorno. Una Pasqua segnata dalla guerra (in Siria e Iraq), dagli attentanti e le stragi (in Europa e Egitto), dalla paura nucleare (in Asia). Al mondo – dei fedeli suoi e di altre religioni o confessioni, e ai non credenti tutti - Papa Francesco parla di pace, di riconciliazione, e condanna gli affari sporchi di armi che sono alla base di ogni conflitto. Senza interessi di denaro non ci sarebbero guerre. Parole che vanno in profondità quelle del Papa: «Il Venerdì Santo vi insegni la pazienza anche nello sconforto», ha detto agli ammalati. Gli ultimi, i sofferenti,  (...)