sabato 15 aprile 2017

Repubblica
L'esplosione è avvenuta vicino a un convoglio di bus in attesa di entrare nella città siriana di Aleppo. Ancora provvisorio il bilancio. Un'autobomba esplosa in Siria a Rashideen, sobborgo ribelle a ovest della città di Aleppo, ha provocato almeno 70 morti e 128 i feriti tra le persone sfollate da Foua e Kafraya, mentre stavano per salire su alcuni autobus. Lo ha riferito all'agenzia cinese Xinhua una fonte informata sui fatti. A quanto pare, a provocare l'esplosione è stato un attentatore suicida. Ma il bilancio è provvisorio: secondo una fonte del sito Sputnik, l'attentatore "si è fatto esplodere in una stazione di rifornimento, dove i mezzi si erano fermati". (...)