martedì 28 marzo 2017

Vaticano
Martedì 28 marzo: la giornata del Papa
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Rinunce e nomine. Presentazione della Lettera del Papa per il IX Incontro Mondiale delle Famiglie in Irlanda
Bollettino
*** Santa Marta. Omelia del Santo Padre
C’è un peccato che «paralizza» il cuore dell’uomo, lo fa «vivere nella tristezza» e gli fa «dimenticare la gioia». Si tratta dell’«accidia», quell’atteggiamento che porta le persone a essere come alberi dalle «radici secche» e a «non avere voglia di andare avanti». Per costoro la parola di Gesù è come una scossa: «Alzati!», prendi in mano la tua vita e «vai avanti!». Sono le parole che il Papa ha ripetuto nell’omelia della messa celebrata a Santa Marta nella mattina di martedì 28 marzo.
Tutta la meditazione del Pontefice, seguendo la liturgia del giorno, è stata accompagnata da uno dei simboli più importanti e ricorrenti nella Bibbia, quello dell’acqua. Nella prima lettura, infatti Ezechiele (47, 1-9.12) «ci parla dell’acqua, di un’acqua che usciva dal tempio di Dio, l’acqua di Dio, un’acqua benedetta». Si tratta, ha specificato il Papa, di «un torrente d’acqua, tanta acqua». Un’acqua «risanatrice».
Il profeta descrive «tanti alberi verdi, belli» che crescevano «vicino a quell’acqua»: sono chiaramente un simbolo per significare «la grazia, l’amore, la benedizione di Dio». Questi alberi, infatti «erano verdi, belli, non erano secchi». E se si accostano queste parole a quelle del salmo 1 — «Beato il giusto perché sarà come un albero che cresce lungo i corsi d’acqua — si comprende immediatamente la simbologia applicata alla «persona giusta e buona».
Anche nel Vangelo di Giovanni (5, 1-16), ha fatto notare il Pontefice, si incontra l’acqua. È quella della piscina di Betzàta, una piscina «con cinque portici sotto i quali giaceva un grande numero di infermi, ciechi, zoppi, paralitici». La tradizione, ha spiegato Francesco, voleva che ogni tanto scendesse dal cielo un angelo a muovere le acque e che le prime persone che in quel momento si fossero gettate lì sarebbero state guarite. Quindi questa gente stava sempre ad aspettare, «chiedendo la guarigione».
Osservatore Romano
*** Celebrazioni della Settimana Santa 2017 presiedute dal Santo Padre Francesco  
Sala stampa della Santa Sede
*** Messaggio del Santo Padre alla Conferenza dell’ONU finalizzata a negoziare uno strumento giuridicamente vincolante sulla proibizione delle armi nucleari (New York, 27-31 marzo 2017) - Sala stampa della Santa Sede
[Text: Italiano, English]
*** Lettera del Cardinale Segretario di Stato, inviata a nome del Santo Padre, al X Forum per il futuro dell’agricoltura (Bruxelles, 28 marzo 2017)
Sala stampa della Santa Sede


- Messaggio del Papa a Simposio CCEE. Card. Parolin - Papa apoia encontro de bispos europeus dedicado aos jovens
Agência Ecclesia
- Messaggio del Papa - Testo italiano
Symposium 2017 
Tweet
-  "Se impariamo a leggere ogni cosa con la luce dello Spirito Santo, ci accorgiamo che tutto è grazia!"