domenica 19 marzo 2017

Vatican Insider
(Giacomo Galeazzi) All’Angelus il Papa ricorda il nuovo beato Josef Mayr-Nusser, «martire perché si rifiutò di aderire al nazismo» per fedeltà a Dio. Prega per il Perù colpito da «devastanti alluvioni». Appello papale a «essere ogni giorno artefici di riconciliazione e strumenti pace». Perché «quando dimentichiamo la vera acqua andiamo in cerca di pozzi che non hanno acque pulite», avverte il Papa: «La Quaresima è l’occasione buona per vedere il volto del Signore in quello di un fratello o di una sorella sofferente». (...)