lunedì 20 marzo 2017

(a cura Redazione "Il sismografo")
(Luis Badilla - ©copyright) Papa Francesco, secondo Papa a visitare l'Egitto, arriverà nel Paese 17 anni e due mesi dopo s. Giovanni Paolo II. Nel 2000, Papa Wojtyla, nella cornice dei Pellegrinaggi Giubilari, visitò l'Egitto tra il 24 e il 26 febbraio (Discorso di Benvenuto) . Nonostante la sua età e soprattutto le sue condizioni di salute precarie Giovanni Paolo II tenne fede ad un programma impegnativo. Dopo l'arrivo all'Aeroporto internazionale del Cairo, il Papa, nella stessa aerostazione mantenne un colloquio privato con l'allora Presidente Hosni Mubarak.
Poi fece una Visita di cortesia a S. S. Shenouda III, Papa di Alessandria d’Egitto e Patriarca della Sede di San Marco del Cairo. Subito dopo fece un'altra Visita di cortesia a S.E. Mohamed Sayed Tantawi, Grande Sceicco di Al Azhar del Cairo.
Durante la giornata del venerdì 25 febbraio 2000 Papa Wojtyla celebrò la Santa Messa nella Cattedrale di Nostra Signora d’Egitto del Cairo (Omelia). Poi, al pomeriggio, prese parte all'Incontro Ecumenico nella Cappella del Seminario Maggiore Interrituale di San Leone Magno del Cairo. (Discorso)
Sabato 26 febbraio 2000, s. Giovanni Paolo II, in aereo, raggiunse al primo mattino St. Catherine nel Sinai (dove Dio apparve a Mosè e poi gli consegnò le tavole della Legge e dell'Alleanza con il popolo ebraico). In questo luogo, dopo una visita privata alla chiesa del Monastero di St. Catherine del Sinai, il Papa presiedette una Celebrazione della Parola nel Giardino degli Ulivi all’esterno del Monastero di St. Catherine del Sinai, ai piedi del Monte Horeb. (Discorso) del Santo Padre.
In serata, dal Cairo s. Giovanni Paolo II fece rientro in Italia. 
Viaggi internazionali di Papa Francesco
1    Brasile (22 - 29 luglio 2013) - GMG
2    Terra Santa (24 - 26 maggio 2014) - Giordania, Palestina e Israele
3    Corea del Sud (13 - 18 agosto 2014)
4    Albania (21 settembre 2014)
5    Parlamento Europeo - Consiglio d'Europa (Strasburgo)
6   Turchia (28 - 30 novembre 2014)
7    Sri Lanka e Filippine (12 - 19 gennaio 2015)
8   Bosnia ed Erzegovina (6 giugno 2015)
9   Ecuador, Bolivia e Paraguay (6 - 12 luglio 2015)
10 Cuba e Stati Uniti d'America - ONU (19 - 27 settembre 2015)
11  Kenya, Uganda e Repubblica Centrafricana (25 - 30 novembre 2015)
12 Messico (12 - 18 febbraio 2016)
13 Grecia - Isola di Lesbo  (16 aprile 2016)
14 Armenia (24 - 26 giugno 2016)
15 Polonia (27 - 31 luglio 2016)
16 Georgia e Azerbaigian (30 settembre - 2 ottobre 2016)
17 Svezia (31 ottobre - 1 novembre 2016)
In programma e annunciati ufficialmente
18 Egitto (28 - 29 aprile 2017)
19 Fatima/Portogallo (12 - 13 maggio 2017)
20 Colombia (6 - 11 settembre 2017)