mercoledì 15 marzo 2017

Vaticano
“Chi chiude imprese e toglie lavoro fa un peccato gravissimo”
Vatican Insider
(Iacopo Scaramuzzi) «La carità non abbia finzioni…»: Papa Francesco è partito da questo passaggio della lettera di San Paolo ai romani, all’udienza generale in piazza San Pietro, per mettere in guardia da «un amore vissuto con ipocrisia», «egoismo mascherato e travestito da amore», carità fatta «per sentirci appagati» o per «visibilità», tutti atteggiamenti che nascondono «un’idea falsa, ingannevole, vale a dire che, se amiamo, è perché noi siamo buoni», mentre l’amore è grazia di Dio «che ci permette, pur nella nostra piccolezza e povertà, di sperimentare la compassione del Padre e di celebrare le meraviglie del suo amore». (...)