martedì 14 marzo 2017

Siria
La Siria, Assad e l’odissea dei cristiani d’Oriente
Formiche
(Riccardo Cristiano) Il 15 marzo 2011 un piccolo gruppo di siriani, per la prima volta nella storia di quel paese, osava rompere il muro della paura, radunandosi davanti al palazzo-simbolo dell’incubo e della sottomissione, il Ministero dell’Interno, quello dal quale dal giorno del golpe che portò al potere gli Assad dipende la sistematica repressione di ogni pensiero che non sia “il pensiero”. Una repressione che si è sempre avvalsa di una galassia di servizi segreti i cui metodi sarebbero stati studiati da un “ospite” tanto illustre quanto famigerato, quell’Alois Brunner, assistente di Adolf Heichmann, che lo definì “il suo uomo migliore”. (...)