domenica 19 marzo 2017

cittadellaeditrice.com
(Andrea Grillo) Diceva R. Strauss, il grande musicista tedesco, che fondamentale in ogni buon pezzo musicale è come si inizia. Potremmo aggiungere che altrettanto importante è come si conclude. Incipit ed explicit sono chiavi di lettura fenomenali per intendere la qualità e la autorevolezza di un testo. In un romanzo come Anna Karenina o in ogni grande fuga di Bach, dopo inizi solenni e lunghe e sterminate peregrinazioni musicali e narrative, arriva la conclusione. E “non sai mai dove sei”. E “non sei mai dove sai” – come ha scritto in modo inconfondibile G. Caproni. (...)