lunedì 20 marzo 2017

Vatican Insider
(Andrea Tornielli) Aprendo il consiglio permanente Cei il cardinale critica l'impostazione delle norme discusse dal Parlamento. Appello contro l'utero in affitto («colonialismo capitalistico») e la cultura del gender. La legge sul fine vita in discussione al Parlamento italiano «è radicalmente individualista», adatta «a un individuo che si interpreta a prescindere dalle relazioni, padrone assoluto di una vita che non si è dato». Lo ha affermato il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, (...)