mercoledì 15 marzo 2017

Italia
Amatrice: consegna prime 25 abitazioni. Mons. Pompili (Rieti), “ricostruire sulla roccia della legalità, della coerenza, della coesione e della pazienza”
SIR
Ricostruire sulla roccia della “legalità, che non è un lusso per pochi, ma una necessità per tutti”, della “coerenza tra il dire e il fare, tra le promesse e i fatti”, “della coesione, cioè della capacità di vedere l’insieme e non solo il proprio particolare, cioè l’interesse dei miei, della mia corporazione, della mia frazione” e della “pazienza. Non si improvvisa una ricostruzione né si fa in un baleno. Solo chi sa reggere l’usura del tempo vedrà la terra promessa”. È il monito di monsignor Domenico Pompili, vescovo di Rieti, lanciato oggi durante la benedizione, ad Amatrice, delle prime 25 soluzioni abitative d’emergenza (Sae) consegnate ad altrettanti nuclei familiari. (...)