lunedì 20 marzo 2017

Egitto
(LB - FG) L'Egitto ha attualmente oltre 82 milioni di abitanti. Secondo Cathopedia il numero dei cristiani copti non è ancora certo. Le statistiche ufficiali dello Stato parlano di 6 milioni, mentre la Chiesa copta ("copto" deriva dalla stessa radice di "Egitto"), parla di oltre 12 milioni, di cui 220.000 sarebbero i cattolici. Forse una cifra intorno ai 10 milioni si avvicina maggiormente alla realtà. I copti si sentono sottovalutati, e di fatto sono privati di molti dei loro diritti, in particolare della libertà di culto: c'è molta difficoltà per costruire le chiese, e non c'è una vera libertà di coscienza.
Il posto dei cristiani nella società, e così pure il loro ruolo nella politica, è insignificante: su 454 parlamentari egiziani, solo 3 sono cristiani, meno dell'1%, mentre la percentuale di cristiani in Egitto è almeno del 10 per cento.
Sono presenti Chiese di diversi riti, di cui la più importante è la Chiesa cattolica copta, tipica degli abitanti della popolazione originaria del luogo. Gli originari dell'Europa seguono il rito latino, quelli del Libano il rito maronita, gli armeni il rito armeno, i siriani quello siro, gli iracheni quello caldeo. Il rito melchita è seguito dai greci anche delle varie regioni dell'oriente.
Chiesa cattolica copta
Patriarcato di Alessandria dei Copti
Eparchia di Alessandria dei Copti (sede propria del patriarcato)
Eparchia di Assiut
Eparchia di Giza
Eparchia di Ismailia
Eparchia di Luxor
Eparchia di Minya
Eparchia di Sohag
Chiesa cattolica greco-melchita
- Arcieparchia di Alessandria dei Melchiti
Chiesa cattolica sira
- Eparchia del Cairo dei Siri
Chiesa cattolica caldea
- Eparchia del Cairo dei Caldei
Chiesa armeno-cattolica
- Eparchia di Alessandria degli Armeni
Chiesa cattolica latina
- Vicariato apostolico di Alessandria d'Egitto
Chiesa maronita
- Eparchia del Cairo dei Maroniti
***
Le pagine di Wikipedia, citando e incrociando fonti diverse sottolinea: "Nessuno possiede a tal proposito numeri che possano dirsi completamente esatti. il "CIA Fact Book" li stima al 10% (2012), mentre la relazione degli Stati Uniti d'America sugli affari del Medio Oriente uscita nel 1997 dice che "le stime della dimensione della popolazione cristiana dell'Egitto variano dai dati del governo più bassi tra 6 e 7 milioni ai 12 milioni registrati da parte di alcuni leader cristiani. I numeri reali possono essere nel rango di 9-9.500.000, su una popolazione egiziana di oltre 60 milioni ", da cui si ricava una stima di circa il 10-20% . Diverse fonti danno come probabile una percentuale inserita tra il 10-20%. Il "Pew Forum", riportando le statistiche del governo ufficiale egiziano, ha dichiarato nel 2011 la popolazione cristiana essere del 5,3% (4,3 milioni su un totale di 80). Il Foreign Office britannico dà una cifra che si avvicina al 9%, mentre il sito web "LookLex" dà come percentuale il 10, ma fa notare che altre fonti vanno dal 3 al 20. Il "Christian Post" nel 2004 cita l'Associazione copta degli Stati Uniti come indicatore che segnala al 15% il dato raggiunto dalla popolazione cristiana nativa. Oltre il 95% dei cristiani egiziani appartiene alla chiesa ortodossa copta di Alessandria, una tra le chiese ortodosse orientali più antiche. La Chiesa copta viene a costituire la più grande comunità cristiana presente stabilmente in Medio Oriente e possiede da 4 ad 8 milioni di seguaci in Egitto, oltre ad 1,2 milioni all'estero (appartenenti alla diaspora copta); ma nessuno conosce veramente il numero preciso in quanto non vi è mai stato un censimento che contasse la popolazione religiosa dello stato. Il 10% è la cifra accettata sui generis, ma il numero reale potrebbe essere alquanto più elevato; in numeri assoluti tra gli 11 e i 13 milioni secondo un articolo citato dalla Chiesa copta egiziana. La Chiesa copta ortodossa è guidata dal Papa della Chiesa ortodossa copta nonché patriarca di Alessandria, attualmente (a partire dal 2012) Papa Tawadros II di Alessandria. Chiese sorelle collegate sono situate in Armenia, Etiopia ed Eritrea, India, Libano e Siria. Altri cristiani egiziani nativi comprendono i seguaci della Chiesa cattolica copta, della Chiesa evangelica presbiteriana d'Egitto e da varie altre denominazioni di copti protestanti. Comunità non native di cristiani si trovano in gran parte nelle maggiori regioni urbane di Alessandria e del Cairo, e sono membri del Patriarcato greco-ortodosso di Alessandria, della Chiesa cattolica greco-melchita, della Chiesa apostolica armena, della Chiesa latina, della Chiesa Episcopale di Gerusalemme e del Medio Oriente, della Chiesa maronita, della Chiesa cattolica armena, della Chiesa cattolica caldea, della Chiesa cattolica sira o della Chiesa ortodossa siriaca. Sparsi tra le varie chiese vi sono un certo numero di credenti in Cristo provenienti da un background musulmano. Uno studio del 2015 stima in circa 14.000 tali credenti in Egitto, convertitisi dall'Islam."