sabato 25 febbraio 2017

Vaticano
Sabato 25 febbraio: la giornata del Papa
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Udienze, nomina e lettera
*** Udienza del Santo Padre alla Delegazione cattolica della Cooperazione della Conferenza dei Vescovi di Francia. Discorso del Santo Padre
Alle ore 10.55 di questa mattina, nella Sala dei Papi del Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in udienza la Delegazione cattolica della Cooperazione, della Conferenza dei Vescovi di Francia, in occasione del suo 50.mo anniversario di fondazione. Pubblichiamo di seguito il discorso che il Santo Padre pronuncia nel corso dell’incontro:
Discorso del Santo Padre
Cari amici,
con gioia vi accolgo durante il pellegrinaggio che state compiendo a Roma nel 50° anniversario della Délégation Catholique pour la Coopération. Attraverso di voi, rivolgo il mio cordiale saluto a tutti i volontari in missione in più di cinquanta Paesi, come pure a tutte le persone che, oggi come ieri, beneficiano della loro presenza e delle loro competenze.
[Text: Italiano, Français]
*** Udienza del Santo Padre ai membri della Comunità di Capodarco- - "La qualità della vita all’interno di una società si misura, in buona parte, dalla capacità di includere coloro che sono più deboli e bisognosi, nel rispetto effettivo della loro dignità di uomini e di donne"
- "La discriminazione in base all’efficienza non è meno deplorevole di quella compiuta in base alla razza o al censo o alla religione."
Cari fratelli e sorelle,
sono lieto di questo nostro incontro, e molto lieto di ciò che ho sentito, e vi saluto tutti con affetto. Ringrazio di cuore Don Franco Monterubbianesi, fondatore della vostra Comunità, e Don Vinicio Albanesi, attuale presidente, per le loro parole; e ringrazio voi che ci avete regalato le vostre testimonianze.
La Comunità di Capodarco, articolata in numerose realtà locali, ha celebrato l’anno scorso il suo 50° anniversario. Con voi, ringrazio il Signore per il bene compiuto in tutti questi anni al servizio delle persone disabili, dei minori, di quanti vivono situazioni di dipendenza e di disagio, e delle loro famiglie.
*** Udienza del Santo Padre ai partecipanti al Corso di formazione per i Parroci sul nuovo processo matrimoniale
"Sia vostra cura anche sostenere quanti si sono resi conto del fatto che la loro unione non è un vero matrimonio sacramentale e vogliono uscire da questa situazione. In questa delicata e necessaria opera fate in modo che i vostri fedeli vi riconoscano non tanto come esperti di atti burocratici o di norme giuridiche, ma come fratelli che si pongono in un atteggiamento di ascolto e di comprensione."
Alle ore 11.30 di questa mattina, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre Francesco riceve in udienza i partecipanti al Corso di formazione per i Parroci sul nuovo processo matrimoniale, promosso dal Tribunale della Rota Romana, (Roma, Palazzo della Cancelleria, 22-25 febbraio 2017).
Discorso del Santo Padre
Cari fratelli,
sono lieto di incontrarvi al termine del corso di formazione per i parroci, promosso dalla Rota Romana, sul nuovo processo matrimoniale. Ringrazio il Decano e il Pro Decano per il loro impegno in favore di questi corsi formativi. Quanto è stato discusso e proposto nel Sinodo dei Vescovi sul tema “Matrimonio e famiglia”, è stato recepito e integrato in modo organico nell’Esortazione apostolica Amoris laetitia e tradotto in opportune norme giuridiche contenute in due specifici provvedimenti: il motu proprio Mitis Iudex e il motu proprio Misericors Jesus. È una cosa buona che voi parroci, attraverso queste iniziative di studio, possiate approfondire tale materia, perché siete soprattutto voi ad applicarla concretamente nel quotidiano contatto con le famiglie.
****
Venerdì 24 febbraio 2017
*** Intervento del Santo Padre al Seminario “Il diritto umano all’acqua” (Vaticano, 23-24 febbraio 2017). 
"Il diritto all’acqua è determinante per la sopravvivenza delle persone e decide il futuro dell’umanità"
Vatican.va

Tweet
-  "Annunciando a tutti l’amore e la tenerezza di Gesù, diventiamo apostoli della gioia del Vangelo. E la gioia è contagiosa!"