mercoledì 16 novembre 2016

Zenit
(Salvatore Cernuzio) Nell’Udienza generale, Francesco riflette sulla sesta opera di misericordia spirituale: “Sopportare pazientemente le persone moleste”. Come la mamma di Giovanni e Giacomo “che faceva lobby per i suoi figli”… Persone “moleste”, nella vita di ognuno, non mancano mai. “Succede, a volte, che le persone fastidiose sono quelle più vicine a noi: tra i parenti c’è sempre qualcuno; sul posto di lavoro non mancano; e neppure nel tempo libero ne siamo esenti”.  (...)