domenica 20 novembre 2016

Vaticano
“La Porta Santa si chiude, ma la misericordia rimane spalancata”
Vatican Insider 
(Andrea Tornielli) Nell’omelia di chiusura del Giubileo Francesco invita a «riscoprire il volto giovane e bello della Chiesa, che risplende quando è accogliente, libera, fedele, povera nei mezzi e ricca nell’amore, missionaria». Al termine della cerimonia il Papa ha firmato la Lettera apostolica «Misericordia et misera». «Anche se si chiude la Porta Santa, rimane sempre spalancata per noi la vera porta della misericordia, che è il cuore di Cristo». Lo ha detto Francesco nell’omelia della messa per la festa di Cristo Re, dopo aver serrato, all’inizio della celebrazione, i battenti della Porta Santa della basilica di San Pietro, attraversata da milioni di pellegrini durante quest’anno. Francesco ha invitato a «riscoprire il volto giovane e bello della Chiesa, che risplende quando è accogliente, libera, fedele, povera nei mezzi e ricca nell’amore, missionaria». (...) 
Il Papa ha chiuso la Porta Santa