martedì 22 novembre 2016

Vatican Insider
(Domenico Agasso jr) Francesco a Santa Marta invita a pensare a quale «traccia lascia la nostra vita» e a guardarsi dall’inganno del vivere «come se mai si dovesse morire». «Non piace pensare a queste cose», ma è il tema-«verità» dell’esistenza umana: la morte e la paura di morire. Timore che può svanire, se si resta fedeli a Dio. Parola di papa Francesco. Nell’omelia di questa mattina, 22 novembre 2016, a Casa Santa Marta, il Pontefice mette in guardia dall’inganno dell’«alienazione» del vivere, cioè «come se mai si dovesse perire», esortando invece a pensare a quale «traccia lascia la nostra vita». Lo riporta Radio Vaticana. (...)