mercoledì 16 novembre 2016

Corriere della Sera
(Gian Guido Vecchi) A una settimana dell’elezione di Trump, il Papa si rivolge alla chiesa Usa che «durante tutta la sua storia ha accolto e integrato nuove ondate di immigrati». Serve «creare una cultura dell’incontro, che incoraggi gli individui e i gruppi a condividere la ricchezza delle loro tradizioni ed esperienze, ad abbattere muri e a costruire ponti». A una settimana dell’elezione di Trump, Francesco invia un videomessaggio ai vescovi americani nel quale ricorda che «la Chiesa nel vostro paese durante tutta la sua storia ha accolto e integrato nuove ondate di immigrati», elogia «i doni specifici» portati dai «cattolici ispanici» e scandisce: «La nostra grande sfida è creare una cultura dell’incontro, che incoraggi gli individui e i gruppi a condividere la ricchezza delle loro tradizioni ed esperienze, ad abbattere muri e a costruire ponti». (...)