domenica 6 novembre 2016

Vaticano
“Dove la persona sbaglia c’è ancora più misericordia di Dio”
Vatican Insider
(Giacomo Galeazzi) «Anche i pregiudizi e il falso benessere creano celle», afferma il Papa nell’omelia della messa per il Giubileo dei detenuti. «Io vi dico che ogni volta che entro in carcere mi domando: perché loro e non io?», sostiene Francesco. E aggiunge: «Tutti abbiamo la possibilità di sbagliare -, tutti in un’altra maniera abbiamo sbagliato». E invece «A volte, una certa ipocrisia spinge a vedere in voi solo delle persone che hanno sbagliato, per le quali l’unica via è quella del carcere». (...)