mercoledì 30 novembre 2016

Sole 24 Ore
Alla vigilia della Giornata Mondiale contro l'Aids, promossa delle Nazioni Unite, che ricorre domani, Papa Francesco è tornato a chiedere con forza che le cure siano rese disponibili a tutti i malati. «Milioni di persone - ha denunciato - convivono con questa malattia e solo la metà di essi ha accesso a terapie salvavita. Invito a pregare per loro e per i loro cari e a promuovere la solidarietà perché anche i più poveri possano beneficiare di diagnosi e cure adeguate». (...)