mercoledì 23 novembre 2016

askanews
Un "prestito eccezionale", una mostra estremamente importante e inusuale, ma anche un passo storico nei rapporti tra il Vaticano e Mosca. Apre venerdì e rimarrà visitabile sino al 19 febbraio "Roma Aeterna", ossia qualcosa di mai accaduto prima: i Musei Vaticani hanno infatti acconsentito, dopo un precedente incontro tra Papa Francesco e Vladimir Putin, a offrire in prestito alla Galleria Tretyakov 42 tele di maestri come Bellini, Raffaello, Caravaggio, Guido Reni, Guercino e persino Poussin. Ossia "il 10% dei capolavori della Pinacoteca Vaticana" come spiega in un'intervista ad Askanews la vice direttrice dei Musei Vaticani Barbara Jatta, già indicata come successore di Antonio Paolucci alla guida delle collezioni papali. "Sono stati selezionati - continua Jatta - secondo il criterio della Pinacoteca vaticana, sala per sala, per raffigurare l'arte italiana e l'arte de (...) 
Tretyakov Gallery