mercoledì 30 novembre 2016

Norvegia
Se l’aiuto non è mirato, è sbagliato
Riforma.it
(Gian Mario Gillio) «Se non si definisce quali siano le vere esigenze delle minoranze in Siria e nel Nord dell’Iraq, si corre il rischio non solo di non aiutare ma di costruire dei nuovi muri, invece che ponti», ha rilevato il segretario generale del Consiglio ecumenico delle chiese (Cec), il pastore Olav Fykse Tveit, nell’annunciare il documento congiunto redatto dal Cec insieme alla Norwegian Church Aid (Nca) ieri, 28 novembre a Oslo, in Norvegia. «Un paio di scarpe è necessario a tutti, ma non è detto che lo stesso paio possa essere calzato da ogni piede, ne serve uno per ogni misura», prosegue Tveit. (...)