venerdì 11 novembre 2016

Italia
11.mo Venerdì della Misericordia di Papa Francesco. Incontro del Santo Padre con i sacerdoti che hanno lasciato il ministero (prima parte)
(a cura Redazione "Il sismografo")
Incontro di Papa Francesco con i sacerdoti che hanno lasciato il ministero, nel quadro dei “Venerdì della Misericordia” (prima parte)
Oggi pomeriggio, alle 15.30, Papa Francesco ha lasciato Casa Santa Marta per recarsi a Ponte di Nona, quartiere all’estrema periferia di Roma est. In un appartamento, il Papa ha incontrato 7 famiglie, tutte formate da giovani che hanno lasciato, nel corso di questi ultimi anni, il sacerdozio. Il Santo Padre ha inteso offrire un segno di vicinanza e di affetto a questi giovani che hanno compiuto una scelta spesso non condivisa dai loro confratelli sacerdoti e familiari. Dopo diversi anni dedicati al ministero sacerdotale svolto nelle parrocchie, è accaduto che la solitudine, l’incomprensione, la stanchezza per il grande impegno di responsabilità pastorale hanno messo in crisi la scelta iniziale del sacerdozio. Sono quindi subentrati mesi e anni di incertezza e dubbi che hanno portato spesso a ritenere di aver compiuto, con il sacerdozio, la scelta sbagliata. Da qui, la decisione di lasciare il presbiterato e formare una famiglia.
Papa Francesco, dunque, ha incontrato questi giovani: quattro della diocesi di Roma, dove sono stati parroci in diverse parrocchie della città; uno di Madrid e un altro dell’America latina, che risiedono a Roma, mentre l’ultimo è della Sicilia.
I Venerdì della Misericordia precedenti 
1) 15 GENNAIO 
Visita una casa di riposo per anziani e malati in stato vegetativo (Centro di degenza per malati neurologici e Casa di riposo per anziani) 
2) 26 FEBBRAIO 
Una comunità per tossicodipendenti a Castelgandolfo (Ceis don Mario Picchi) 
3) 24 MARZO 
Giovedì Santo.  Centro di accoglienza per profughi (CARA) di Castelnuovo di Porto. Lavanda dei piedi 
4) 16 APRILE 
Visita, insieme al Patriarca Bartolomeoe all'Arcivescovo ortodosso di Atene Ieronimus, ai profughi e migranti nell’Isola di Lesbo (Grecia) 
5) 13 MAGGIO 
Visita alla Comunità del “Chicco” per persone con grave disabilità mentale(Ciampino) 
6) 17 GIUGNO
Visita alla Comunità “Monte Tabor” che  ospita sacerdoti  sofferenti per diverse forme di disagio e Comunità dei sacerdoti anziani della Diocesi di Roma (“Casa San Gaetano”)
7) 29 LUGLIO
La preghiera silenziosa ad Auschwitz-Birkenau Polonia), la visita ai bambini malati all’ospedale pediatrico di Cracovia, la Via crucis della GMG con i giovani iracheni e coloro che vivono particolari situazioni di disagio, sono eventi inclusi nell'elenco dei Venerdì della Misericordia. 
Per l’arcivescovo Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, c’è un unico filo conduttore che lega questi tre momenti vissuti da Papa Francesco il 29 luglio, durante il viaggio in Polonia: tanto che quella del Pontefice può essere considerata «a pieno titolo» la tappa di luglio dei cosiddetti “venerdì della misericordia”.
 8) 12 AGOSTO
 Visita e incontro con un gruppo di donne ex prostitute (Roma, Pietralata) - Progetto di recupero della Comunità Giovanni XXIII fondata da Don Benzi.
 9) 16 SETTEMBRE
 Vvisita a Roma due strutture ospedaliere per sottolineare l'importanza della vita dal suo inizio alla sua fine naturale: Pronto soccorso ed il Reparto di neonatologia dell’Ospedale San Giovanni di Roma e l’hospice “Villa Speranza”, (pazienti in fase terminale), struttura appartiene alla Fondazione del Gemelli dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.
 10) 14 OTTOBRE Villaggio SOS bambini", in zona Boccea, una casa famiglia che accoglie bambini su segnalazione dei Servizi Sociali e del Tribunale, in condizioni di disagio personale, familiare e sociale.