martedì 15 novembre 2016

Iraq
Dal 16 al 19 novembre visita a Roma del catholicos patriarca della Chiesa assira dell’Oriente
L'Osservatore Romano
Dal mercoledì 16 a sabato 19 novembre sua Santità mar Gewargis III, catholicos-patriarca della Chiesa assira dell’Oriente, sarà a Roma per incontrare il Papa Francesco. Gewargis III è stato consacrato patriarca nel 2015 a Erbil, in Iraq.
La Chiesa assira dell’Oriente ha le sue radici storiche nell’attività missionaria della Chiesa primitiva, quando questa si diresse a est, verso la Mesopotamia e l’antica Babilonia, al di fuori dell’Impero romano.
La patria originaria di gran parte dei fedeli assiri è l’attuale Iraq. Esistono comunità anche in India, in Libano, in Siria e in Iran. Purtroppo, a causa di ripetuti periodi di persecuzione, la maggior parte dei credenti assiri è migrata in Occidente.
Oggi la Chiesa assira conta circa cinquecentomila fedeli e ha diocesi anche in Europa, negli Stati Uniti, in Canada e in Australia. Dopo l’elezione del catholicos-patriarca, il Sinodo ha confermato il ritorno a Erbil della sede patriarcale, che dal 1940 era stata trasferita a Chicago.
Come molte altre Chiese in Medio oriente, la Chiesa assira dell’Oriente si trova a dover far fronte a molte sfide.
A partire dal concilio Vaticano II, si sono sviluppate nuove relazioni tra la Chiesa cattolica e la Chiesa assira dell’Oriente. Sua Santità mar Dinkha iv ha partecipato alla messa di inaugurazione solenne del pontificato di Giovanni Paolo II, nell’ottobre del 1978. Il 21 giugno 2007, il patriarca ha incontrato Benedetto XVI e, il 2 ottobre 2014, Papa Francesco.
Molti sono i risultati positivi del dialogo tra la Chiesa cattolica e la Chiesa assira dell’Oriente. Giovanni Paolo II ed il patriarca mar Dinkha iv hanno firmato una dichiarazione cristologica comune l’11 novembre 1994. La Commissione mista per il dialogo teologico tra la Chiesa cattolica e la Chiesa assira dell’Oriente ha in seguito programmato due altre fasi: una sulla teologia sacramentale, l’altra sulla costituzione della Chiesa.
Dopo un’interruzione, è stata decisa la ripresa del dialogo, in occasione della visita a Roma del patriarca mar Dinkha iv nel 2014. Difficoltà legate alla situazione in Medio oriente e alla salute del catholicos-patriarca hanno ritardato l’inizio del dialogo.
Mar Dinkha iv è morto il 26 marzo 2015. Dopo l’elezione del nuovo catholicos-patriarca, il Sinodo assiro ha confermato di voler continuare il dialogo.
Mar Gewargis III incontrerà Papa Francesco giovedì 17 novembre, si recherà alla tomba dell’apostolo Pietro e farà visita al Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani.
L'Osservatore Romano, 14-15 novembre 2016