martedì 8 novembre 2016

Cipro
Visita a Cipro dell’arcivescovo Gallagher
L'Osservatoe Romano
Dal 31 ottobre al 3 novembre l’arcivescovo Paul R. Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati, ha compiuto una visita ufficiale nella Repubblica di Cipro.
Giunto all’aeroporto internazionale di Larnaca, nella tarda serata del 31 ottobre, monsignor Gallagher è stato accolto da Alexis Phedonos-Vadet, vice-capo del Protocollo del ministero degli Affari esteri della Repubblica di Cipro. Erano anche presenti George Poulides, ambasciatore della Repubblica di Cipro presso la Santa Sede, l’arcivescovo Giuseppe Lazzarotto, nunzio apostolico a Cipro, e il francescano Jerzy Kraj, dei frati minori, addetto locale della nunziatura apostolica, che integravano la delegazione della Santa Sede.
Il giorno seguente, il 1° novembre, la delegazione della Santa Sede ha visitato la cattedrale di San Giovanni, sede episcopale di Sua Beatitudine Chrysostomos ii, arcivescovo di Nuova Giustiniana e di tutta Cipro, capo della Chiesa di Cipro. Dopo aver fatto una visita all’adiacente museo bizantino che ospita la più grande collezione di icone dell’isola, il segretario per i Rapporti con gli Stati ha reso una visita di cortesia a Chrysostomos ii, al quale è stata consegnata la lettera augurale che Papa Francesco gli ha indirizzato in occasione del suo decimo anniversario di elezione a capo della Chiesa di Cipro.
Durante il colloquio si è ricordata la visita di Chrysostomos ii in Vaticano nel 2007, quando egli ha sottoscritto una dichiarazione comune insieme con Benedetto XVI, che è stato il primo Papa, nel 2010, a visitare l’isola. Dopo l’incontro Chrysostomos ii ha offerto un pranzo in onore dell’ospite.
In serata, monsignor Gallagher ha presieduto la messa della solennità di Tutti i Santi, nella chiesa di Santa Croce in Nicosia. Dopo la celebrazione eucaristica, nei pressi della nunziatura apostolica, ha avuto luogo un ricevimento per la festa del Papa, che secondo le consuetudini locali si celebra in occasione della memoria di san Francesco, il 4 ottobre, posticipata quest’anno in concomitanza della visita di monsignor Gallagher. Al ricevimento hanno partecipato il ministro degli Affari esteri e altri rappresentanti del governo cipriota, il corpo diplomatico, le autorità civili ed ecclesiastiche, sacerdoti, religiosi, religiose e numerosi laici.
Il 2 novembre, il segretario per i Rapporti con gli Stati e gli altri membri della delegazione della Santa Sede sono stati ricevuti presso il palazzo presidenziale dal presidente della Repubblica di Cipro, Nicos Anastasiades. Durante l’incontro con il capo di Stato, svoltosi in un’atmosfera di grande cordialità, sono stati rilevati i buoni rapporti esistenti fra la Santa Sede e la Repubblica di Cipro e sono stati toccati argomenti di comune interesse, in particolare l’impegno del presidente per risolvere il cosiddetto problema di Cipro. Successivamente la delegazione ha visitato il museo Leventis di Nicosia, prima di raggiungere il ministero degli Affari esteri, dove si sono tenuti i colloqui bilaterali, preceduti da un incontro privato dell’arcivescovo Gallagher con il ministro degli Affari esteri, Ioannis Kasoulides.
La delegazione cipriota, guidata dal ministro, è stata integrata da: Alexandros Zenon, ambasciatore e segretario permanente del ministero degli Affari esteri; l’ambasciatore Poulides; Sypros Miltiades, direttore dell’ufficio del ministro; Yiannis Michaelides, capo del dipartimento per i Rapporti bilaterali con gli Stati europei; e la signora Constantina Constantinidou, funzionaria del dipartimento per i Rapporti bilaterali con gli Stati europei.
La delegazione della Santa Sede, guidata da monsignor Gallagher, è stata integrata dall’arcivescovo Giuseppe Lazzarotto, nunzio apostolico a Cipro, e dal francescano Jerzy Kraj, dei frati minori, addetto locale della nunziatura apostolica. A conclusione dell’incontro bilaterale, il ministro e il segretario per i Rapporti con gli Stati hanno rilasciato dichiarazioni alla stampa. La visita al ministero degli Affari esteri si è conclusa con un pranzo offerto dal ministro in onore dell’arcivescovo Gallagher.
In serata, il segretario per i Rapporti con gli Stati è stato ricevuto da monsignor Youssef Soueif, arcivescovo di Cipro dei Maroniti, presso la cattedrale maronita di Nostra Signora delle Grazie, che si trova vicino alla Paphos Gate di Nicosia. In seguito ha avuto luogo la celebrazione eucaristica secondo il rito maronita, presieduta da monsignor Gallagher che ha tenuto l’omelia.
Dopo la conclusione della messa, si è svolto un ricevimento nei pressi della cattedrale, che ha permesso all’arcivescovo Gallagher di salutare numerosi fedeli della comunità maronita. Successivamente, è seguita una cena con la partecipazione di un grande numero di rappresentanti maroniti.
La visita del segretario per i Rapporti con gli Stati a Cipro si è conclusa il 3 novembre, con la sua partenza dall’aeroporto internazionale di Larnaca, dove è stato salutato da Alexis Phedonos-Vadet, vice-capo del Protocollo del ministero degli Affari esteri della Repubblica di Cipro.
L'Osservatore Romano, 8-9 novembre 2016