martedì 4 ottobre 2016

(a cura Redazione "Il sismografo")
(Luis Badilla - ©copyright) In merito alle considerazioni sui rapporti Vaticano-Pechino che Papa Francesco ha fatto domenica sera, nel corso della conferenza stampa sull'aereo che lo stava riportando in Italia dal Caucaso meridionale, il Ministero degli Affari esteri cinese, tramite un comunicato ha commentato: "I rapporti tra Vaticano e Cina sono buoni. La Cina è stata sempre sincera nel volere migliorare le relazioni Cina-Vaticano e ha messo in atto fino alla fine sforzi instancabili. In questo momento i canali di dialogo fra le due parti sono chiari ed effettivi".
Il comunicato precisa inoltre che esiste la volontà per "continuare un dialogo costruttivo" (...) e "lavorare insieme por portare avanti il processo di continuo miglioramento dei rapporti bilaterali”. Nel testo della nota, a differenza di quanto si disse nel febbraio scorso, non si ribadisce il solito passaggio: “I principi basici della gestione del governo cinese nelle relazioni tra Cina e Vaticano sono consistenti e chiari".
Sull'aereo il Papa, domenica, ha detto: "La Cina. Voi conoscete bene la storia della "Cina e della Chiesa: la Chiesa patriottica, la Chiesa nascosta… Ma noi siamo in buoni rapporti, si studia e si parla, ci sono commissioni di lavoro… Io sono ottimista. Adesso credo che i Musei Vaticani hanno fatto un’esposizione in Cina, i cinesi ne faranno un’altra in Vaticano… Ci sono tanti professori che vanno a fare scuola nelle università cinesi, tante suore, tanti preti che possono lavorare bene lì. I rapporti tra Vaticano e i cinesi… Si deve fissare in un rapporto, e per questo si sta parlando, lentamente… Le cose lente vanno bene, sempre. Le cose in fretta non vanno bene. Il popolo cinese ha la mia più alta stima. L’altro ieri, per esempio, c’è stato un convegno di due giorni, credo, nella [Pontificia] Accademia delle Scienze sulla Laudato si’, e c’era una delegazione cinese del Presidente. E il Presidente cinese mi ha inviato un regalo. Ci sono buone relazioni.
[“Il Papa farà il viaggio?”]
Papa Francesco:
Ah, mi piacerebbe…, ma io non penso ancora.”