martedì 16 febbraio 2016

caffestoria.it
(Simone Varisco) Un incontro storico – una volta tanto, termine non abusato – e un documento unico. Lo scisma del 1054 però non c’entra: tra papa Francesco e il patriarca Kirill è tutto una novità. Che respira a due polmoni. L’incontro tra papa Francesco e il patriarca di Mosca Kirill scrive senza dubbio una pagina di grande storia, non solo nel cammino di riconciliazione dopo il Grande Scisma del 1054. L’evento è stato più volte rievocato in questi giorni, ma ha poco ha a che fare con l’incontro fra un papa e un patriarca di Mosca: più corretto sarebbe, infatti, collegare quella data all’incontro del 5 gennaio 1964 fra Paolo VI e Atenagora, dato che all’epoca del Grande Scisma la Chiesa ortodossa russa,  (...)