domenica 6 dicembre 2015

caffestoria.it
(Simone Varisco) Variante di una delle immagini più antiche del Cristianesimo quella scelta per rappresentare il Giubileo. Fra storia, Natale e misericordia. Con tre occhi, è il caso di dire, alla tradizione orientale. Scelta per accompagnare il motto dell’Anno Santo della misericordia, Misericordiosi come il Padre (cfr. Lc 6, 36), l’immagine rappresenta infatti una singolare variante dell’antica iconografia del Cristo buon pastore, declinata dal sacerdote e artista gesuita Marko Ivan Rupnik, già apprezzato per i mosaici della Cappella Redemptoris Mater in Vaticano, quelli delle basiliche di Fatima, di San Giovanni Rotondo e del Santuario di Lourdes. (...)