venerdì 18 settembre 2015

Vaticano
Venerdì 18 settembre: la giornata del Papa
(a cura Redazioe "Il sismografo")
*** Udienze, rinuncia e nomina
*** Udienza ai partecipanti al Simposio promosso dalla Specola Vaticana.  Papa Francesco 
"Nel contesto del dialogo interreligioso, oggi più urgente che mai, la ricerca scientifica sull’universo può offrire una prospettiva unica, condivisa da credenti e non credenti, che aiuti a raggiungere una migliore comprensione religiosa della creazione"
Cari fratelli e sorelle,
do il benvenuto a tutti voi che formate la comunità di lavoro della Specola Vaticana, e ringrazio il Cardinale Giuseppe Bertello per aver introdotto il nostro incontro.
“Deum Creatorem venite adoremus”. Con queste parole, incise nel marmo sul muro di una delle cupole dei telescopi nella Residenza Papale di Castel Gandolfo, Pio XI iniziava il suo discorso il 29 settembre 1935, quando inaugurò la Nuova Specola.
(Testo)
*** Mensaje del Papa Francisco en solidaridad con los afectados por terremoto
El Santo Padre Francisco, apenado al conocer la noticia del fuerte terremoto que ha ocasionado víctimas, heridos y daños materiales, ofrece sufragios por el eterno descanso de los fallecidos y eleva fervientes plegarias al Señor para que conceda su consuelo a los afectados por la desgracia e inspire en todos sentimientos de esperanza cristiana y de solidaridad fraterna para superar la adversidad.
Asimismo, Su Santidad desea expresar su más sentido pésame a los familiares de los difuntos y su paterna solicitud y sentimientos de cercanía a los heridos y damnificados, mientras imparte de corazón la bendición como signo de afecto al querido pueblo chileno.
Cardenal Pietro Parolin
Secretario de Estado de Su Santidad 

*** Video-messaggio di Papa Francesco all’Incontro dei Consacrati ungheresi nell’Anno della Vita Consacrata
"Penso che il “volto” più bello di un Paese e di una città è quello dei discepoli del Signore – vescovi, sacerdoti, religiosi, fedeli laici – che vivono con semplicità, nel quotidiano, lo stile del Buon Samaritano e si fanno prossimi alla carne e alle piaghe dei fratelli, in cui riconoscono la carne e le piaghe di Gesù"
Pubblichiamo di seguito il video-messaggio che il Santo Padre Francesco ha inviato ai partecipanti all’Incontro dei Consacrati ungheresi nell’Anno della Vita Consacrata:Testo del video-messaggio del Santo PadreCari fratelli e sorelle,vi saluto tutti con affetto, ed auguro ogni bene per questo vostro incontro nell’Anno della Vita Consacrata.Ringrazio il Signore ed ognuno di voi per il servizio che rendete al Vangelo, alla Chiesa e alla società ungherese. Vi sostenga sempre la promessa del Signore risorto: «Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo» (Mt 28,20). Questa certezza infonde in noi consolazione e speranza, in ogni circostanza della vita e della missione.
(Testo)

Tweet
- "Vi invito a pregare insieme con me per il mio viaggio a Cuba e negli Stati Uniti. Ho bisogno delle vostre preghiere."