mercoledì 22 luglio 2015

Vaticano
Mercoledì 22 luglio: La giornata del Papa
*** Nomina 
*** Intervento del Santo Padre Francesco al Workshop “Modern Slavery and Climate Change: the Commitment of the Cities”
Ieri pomeriggio, alle ore 17, il Santo Padre Francesco è intervenuto nell’Aula del Sinodo in Vaticano al Workshop Modern Slavery and Climate Change: the Commitment of the Cities, organizzato dalla Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, cui hanno preso parte i Sindaci delle grandi Città del Pianeta, per affrontare due emergenze collegate: la crisi del clima e le nuove forme di schiavitù.
Nel corso dell’incontro con Sindaci provenienti da tutto il mondo, il Papa ha pronunciato a braccio un breve discorso in lingua spagnola, del quale offriamo la trascrizione, con una traduzione in lingua italiana:
Discorso del Santo Padre
Mi permetto di parlare in spagnolo.
Buonasera, benvenuti.
Vi ringrazio sinceramente di cuore per il lavoro che avete fatto. E’ vero che tutto girava intorno al tema della cura dell’ambiente, di questa cultura della cura dell’ambiente, però questa cultura della cura dell’ambiente non è un atteggiamento solamente – lo dico nel vero senso della parola – “verde”, non è un atteggiamento “verde”, è molto di più. Prendersi cura dell’ambiente significa avere un atteggiamento di ecologia umana. Non possiamo dire, cioè, che la persona sta qui e il creato, l’ambiente stanno lì. L’ecologia è totale, è umana. E questo è quello che ho voluto esprimere nell’enciclica Laudato si’: che non si può separare l’uomo dal resto; c’è una relazione che incide in maniera reciproca, sia dell’ambiente sulla persona, sia della persona nel modo in cui tratta l’ambiente; ed anche l’effetto rimbalzo contro l’uomo quando l’ambiente viene maltrattato.
[Text: Italiano, Español]
*** Inghilterra: fine vita. Papa Francesco, “dignità persona umana dal concepimento alla morte naturale”Papa Francesco ha inviato i suoi auguri e il suo sostegno alla Chiesa cattolica in Inghilterra e Galles in occasione della Giornata per la vita che si celebra domenica 26 luglio e che quest’anno ruota attorno al tema del fine vita, scegliendo come slogan “Coltivare la vita, accettare la morte”. Il nunzio apostolico della Gran Bretagna, l’arcivescovo Antonio Mennini, ha ricevuto una lettera del Papa che è stata consegnata al vescovo responsabile per la Giornata per la vita, mons. John Sherrington. Nella lettera, il Santo Padre impartisce la sua benedizione apostolica “su tutte le persone che partecipano a questo significativo evento e che lavorano in vari modi alla promozione della dignità di ogni persona umana dal momento del concepimento fino alla morte naturale”. 
(Testo)