mercoledì 29 ottobre 2014

Vaticano 
Francobollo vaticano per il Natale 2014 in collaborazione con le Poste argentine
(a cura Redazione "Il sismografo")

(Luis Badilla) Il nuovo francobollo del Vaticano per il Natale 2014, che sarà in circolazione dal 21 novembre prossimo, riproduce un olio su tela dell'artista argentino Raúl Soldi che si trova nella Cappella Santa Ana de Glew (Buenos Aires). Quest'anno il francobollo di Natale è stato elaborato in accordo con le Poste argentine rinnovando una tradizione che già ha prodotto ottimi frutti con altre Nazioni.
L'artista Raúl Soldi ha impiegato 23 anni (1953 - 1976) in affrescare i 250 metri quadri della Cappella dove, anni fa, mentre era in villeggiatura nel paesino di Glew, a 30 km da Buenos Aires, entrò per caso. Rimase colpito dalla bellezza delle pareti della cappella, ma la loro nudità provocò in lui grande inquietudine. L'artista chiese al parroco uno spazio da affrescare e padre Jerónimo, francescano cecoslovacco, acconsentì assegnando al pittore 6,5 x 3,4 m2 di parete per “una prova". Poi, per altre 22 estati successive Raúl Soldi affrescò tutte le pareti. La "Natività" del francobollo così come lo "Sposalizio di Maria e Giuseppe" sono però due dipinti (olio su tela) che s'integrano perfettamente con gli affreschi. In queste due opere Soldi lavorò dieci anni. Oggi la chiesa di Glew è un prezioso tesoro artistico conosciuto soprattutto da esperti e studiosi. Il "Colegio parroquial de Santa Ana" de Glew anni fa ricevette la visita dell'allora cardinale J. M. Bergoglio, arcivescovo di Buenos Aires. In precedenza c'erano state altre visite e in più di un'occasione J.M. Bergoglio celebrò l'Eucaristia nella Cappella di Glew.