venerdì 31 agosto 2012

Libano
(a cura Redazione"Il sismografo")
Mercoledì 29 agosto 2012, presso il Patriarcato armeno cattolico di Jetawi, Il Consiglio Supremo del Patriarcato armeno cattolico, presieduto da Sua Beatitudine Nerses Bedros XIX Tarmuni, si è riunito per fare il punto della situazione sulla visita che il Papa compirà in Libano il prossimo 14 -16 settembre.
I partecipanti hanno accennato alla portata storica della visita e all'influenza che la stessa potrà avere da una parte sul consolidamento della concordia nazionale e dell'altra sulla presenza dei cristiani nel Medio Oriente a partire dalla convivenza islamo - cristiana in Libano. Il Consiglio ha espresso la speranza che la visita sia, in questi giorni difficili, portatrice di pace, conciliazione e di dialogo per tutte le popolazioni del Medio Oriente esortando i credenti a pregare per il Santo Padre e per il suo viaggio apostolico. Il Consiglio inoltre ha invitato i membri della comunità armena cattolica a partecipare numerosi agli incontri pubblici con Sua Santità in particolar modo alla Santa Messa che sarà celebrata domenica 16 settembre al "Beirut City Center Waterfront". Infine il Consiglio ha sottolineato la necessità dell'impegno nei confronti dell'Esortazione Apostolica indicandola come "Faro che accompagnerà i libanesi" nel loro cammino.
Consiglio Supremo del Patriarcato armeno cattolico