domenica 23 settembre 2018

Vatican News
Il s’agit d’un accord de grande importance, en particulier pour la vie de l'Église catholique en Chine et pour le dialogue entre le Saint-Siège et les autorités civiles. C’est en ces termes que s’exprime le cardinal Pietro Parolin, dans une déclaration officielle, après la signature de l’accord sur la nomination des évêques. Le secrétaire d'État du Saint-Siège évoque un long cheminement, en insistant sur «la consolidation d'un horizon international de paix». (...)
India
Asked to keep away from church duties after taking part in protest against bishop: Nun
The Week
A nun belonging to the Syro Malabar Catholic church alleged she was asked to keep away from church duties after she participated in a protest by nuns in Kochi demanding the arrest of rape accused Bishop Franco Mulakkal. Sister Lucy Kalapura, who returned here Sunday morning from Kochi, claimed she was informed orally by the Mother Superior that she should keep away from holding catechism classes, conducting prayers and other church- related duties. (...)
La Croix
Soixante-quinze ans précisément après la liquidation du ghetto de Vilnius, le pape François va rendre dimanche un hommage silencieux aux Juifs de l'ex-Jérusalem du Nord, exterminés par les nazis. Ainsi, après la rencontre de nombreux fidèles le matin, lors d'une messe célébrée pour eux dans un parc de Kaunas (deuxième ville du pays), le chef de l'Eglise fera un voyage dans le temps vers les époques sombres de la récente histoire lituanienne. Appelés Litvaks, les juifs lituaniens formaient, jusque dans les années 40 du XXe siècle, une communauté dynamique (...)
Lituania
Papa Francisco dice que Lituania debe aprovechar doloroso pasado para fomentar tolerancia

Reuters

(Andrius Sytas) El Papa Francisco dijo el sábado, en el inicio de una visita de cuatro días por países bálticos, que Lituania debería ver su doloroso pasado bajo el dominio nazi y soviético como un catalizador para promover la tolerancia en Europa. Francisco, el primer Pontífice que viaja a la región desde 1993, aprovechará la visita para llevar un mensaje de solidaridad a Lituania, Letonia y Estonia (...)
Vatican Insider
(Andrea Tornielli) Francesco a Kaunas ricorda il 75° anniversario del genocidio ebraico in Lituania: «Quante volte è accaduto che un popolo si creda superiore». Nel giorno del 75° anniversario del genocidio ebraico in Lituania, a conclusione della messa celebrata di fronte a più di centomila persone, Papa Francesco parla del rischio del risorgere dell’antisemitismo in Europa. Prima di recitare la preghiera mariana dell’Angelus, ha citato nuovamente la prima lettura dal Libro della Sapienza, dove di parla del giusto (...)
Cina
Pope Francis recognizes Chinese bishops ordained without papal approval
America
(Gerard O'Connell) The Vatican announced on Sept. 22 that Pope Francis “has decided to readmit to full ecclesial communion all the remaining ‘official’ bishops who were ordained in China in recent years without the pontifical mandate,” that is the pope’s approval. There were eight such bishops, three of whom were declared excommunicated during the pontificate of Benedict XVI. Although one of the eight died in 2017, Francis nevertheless included him among those reconciled. (...)
El Salvador
Romero, in Salvador feste, veglie e processioni per la canonizzazione
Vatican Insider
(Alver Metalli) Il programma ufficiale delle celebrazioni nel Paese centroamericano in vista della grande cerimonia del 14 ottobre in piazza San Pietro presieduta dal Papa -- Tutto El Salvador si fermerà per tre giorni per onorare il suo vescovo martire proprio nel momento in cui Papa Francesco a Roma lo proclamerà santo, domenica 14 ottobre, con Paolo VI e altri due preti italiani e due religiose (una tedesca e una spagnola). (...)
Papa in Lituania 
Parole del Santo Padre dopo la recita dell'Angelus. La gratitudine di Francesco che sottolinea: "Un pensiero speciale riservo in questi giorni alla comunità ebraica"
Sala stampa della Santa Sede
Cari fratelli e sorelle,
desidero cogliere questa occasione per ringraziare la Signora Presidente della Repubblica e le altre Autorità della Lituania, come pure i Vescovi e i loro collaboratori, per la preparazione di questa mia visita; ed estendo la mia gratitudine a tutti coloro che in molti modi hanno dato il loro contributo, anche con la preghiera.
Un pensiero speciale riservo in questi giorni alla comunità ebraica. Questo pomeriggio pregherò davanti al Monumento delle Vittime del Ghetto a Vilnius, nel 75° anniversario della sua distruzione. 
L’Altissimo benedica il dialogo e il comune impegno per la giustizia e la pace.
Buona domenica! Buon pranzo! — Gražaus sekmadienio! Skaniu pietu!
Sala stampa della Santa Sede
Cari fratelli e sorelle,
Il Libro della Sapienza, che abbiamo ascoltato nella prima Lettura, ci parla del giusto perseguitato, di colui la cui sola presenza dà fastidio agli empi. L’empio viene descritto come quello che opprime il povero, non ha compassione della vedova né rispetta l’anziano (cfr 2,17-20).
L’empio ha la pretesa di pensare che la sua forza è la norma della giustizia. Sottomettere i più fragili, usare la forza in una qualsiasi forma, imporre un modo di pensare, un’ideologia, un discorso dominante, usare la violenza o la repressione per piegare quanti semplicemente, con il loro quotidiano agire onesto, semplice, operoso e solidale, manifestano che un altro mondo, un’altra società è possibile.
Fatto Quotidiano
(Francesco A. Grana) “Guardate che fama ha avuto! Che clientela mondiale ha adunato intorno a sé! Ma perché? Forse perché era un filosofo, perché era un sapiente, perché aveva mezzi a disposizione? Perché diceva la messa umilmente, confessava dal mattino alla sera ed era, difficile a dire, rappresentante stampato delle stigmate di nostro Signore”. È il 20 febbraio 1971 quando, ricevendo in udienza privata in Vaticano i superiori generali cappuccini, San Paolo VI pronuncia queste storiche parole. (...)
Lituania
Santakos Park. Santa Messa. Saluto di S.E. Mons. Lionginas Virbalas, S.I., Arcivescovo di Kaunas
Sala stampa della Santa Sede
Carissimo Santo Padre Francesco,
a nome di tutti i fedeli della Lituania La ringrazio per la Sua visita. Come abbiamo atteso questo incontro! Credo che sia una grazia che rimarrà nei nostri cuori e che renderà ancora più vivo il Vangelo di Cristo in essi.

Lituania
Divina Misericordia: Ruffini, “culto sopravvissuto grazie alla ‘fede dei piccoli’”
SIR
“Il culto e la devozione verso questa Immagine e ciò che essa rappresenta sono sopravvissuti nel tempo fino a oggi, grazie proprio alla ‘fede dei piccoli’”. Lo scrive Paolo Ruffini, prefetto del Dicastero della Comunicazione della Santa Sede, nella prefazione al libro di David Murgia dal titolo “Faustina e il volto di Gesù miseriordioso” (edizioni Ares), in libreria da lunedì 24 settembre. Il testo è dedicato al quadro custodito a Vilnius, dove il Papa si trova in queste ore. (...)
repubblica.it
(Paolo Rodari) Lo ha detto il pontefice a Vilnius, durante la prima tappa del viaggio pastorale nei Paesi Baltici a 25 anni dalla visita di Giovanni Paolo II. Parla alle autorità della Lituania pochi minuti dopo l’atterraggio nella capitale Vilnius che celebra i cento anni della dichiarazione d’indipendenza. E dice che guardando allo scenario mondiale “dove crescono le voci che seminano divisione e contrapposizione – strumentalizzando molte volte l’insicurezza e i conflitti – o che proclamano che l’unico modo (...)
Nigeria
Do not be afraid, do not be discouraged (An Invitation to Action for National Harmony and Peace)
CNSNnews
A Communiqué issued at the end of the Second Plenary Meeting of the Catholic Bishops’ Conference of Nigeria (CBCN) at Pinnacle Guest Inn and Resort, Sokoto, Sokoto State, 6-14 September 2018. -- 1. PREAMBLE. We, the Catholic Bishops of Nigeria, held our Second Plenary Meeting for the year at Pinnacle Guest Inn and Resort, Sokoto, Sokoto State from 6 to 14 September, 2018. Having prayerfully reflected on the issues affecting the Church and our Country, we now issue this Communiqué.(...)
Vatican Insider
(Andrea Tornielli) La messa del Papa a Kaunas, nel secondo giorno del viaggio lituano: il ricordo delle sofferenze in Siberia e nei ghetti di Vilnius, il rischio di ambire a potere e gloria. Dalla terra martire della Lituania, che ha conosciuto le persecuzioni, i ghetti e le deportazioni in Siberia durante gli anni dei totalitarismi, Francesco ricorda il passato dell’Europa indicando la via evangelica: non inseguire potere e gloria, ma spendersi per i poveri e i piccoli, i dimenticati. C’è un cielo terso e splende il sole a Kaunas, antico villaggio fortificato e oggi seconda città del Paese, situata alla confluenza dei fiumi Neris e Nemunas, testimone lungo i secoli di guerre, invasioni, saccheggi, dominazioni, che dal 1920 al 1939 fu capitale lituana. (...)
Vaticano
Papa Francesco in Cina, c’è accordo sulla nomina dei vescovi. Ma il cardinale Joseph Zen Ze-kiun: “Svenduta la Chiesa”

Fatto Quotidiano
Card. Joseph Zen Ze-kiun
(Francesco A. Grana) Bergoglio ha riammesso nella piena comunione ecclesiale i rimanenti otto vescovi “ufficiali” ordinati senza mandato pontificio poiché erano stato nominati dal governo di Pechino. Il vescovo emerito di Hong Kong: "Sacerdoti e fedeli dovranno presto obbedire e rispettare coloro che oggi sono illeciti e scomunicati". Per Papa Francesco Pechino è più vicina. Il Vaticano ha, infatti, firmato un accordo provvisorio con la Cina sulla nomina dei vescovi. Si tratta di un’intesa storica da lungo tempo ricercata da Bergoglio e dal suo Segretario di Stato, il cardinale Pietro Parolin (...)
El Clarín - The New York Times
También defiende su renuncia al pontificado. La notable carta del mes pasado en la que se insta a renunciar al papa Francisco por su supuesta protección a un cardenal estadounidense abusador sirvió también como llamado a las armas para algunos católicos conservadores, que aún suspiran por el pontificado anterior de Benedicto XVI. Ya llevan años con su nombre como un estandarte de batalla entre trincheras ideológicas. Pero aparentemente Benedicto quiere que no lo hagan más. (...)
Sala stampa della Santa Sede
[Text: Italiano, Français, English, Español, Português]
"Fratelli, il desiderio di potere e di gloria è il modo più comune di comportarsi di coloro che non riescono a guarire la memoria della loro storia e, forse proprio per questo, non accettano nemmeno di impegnarsi nel lavoro del presente".
Questa mattina, lasciata la Nunziatura Apostolica di Vilnius, il Santo Padre Francesco si è trasferito in auto al parco Sàntakos di Kaunas. Al suo arrivo, dopo alcuni giri in papamobile tra i fedeli, il Papa è stato accolto dal parroco della chiesa di San Giorgio. Quindi, alle ore 10 locali (9.00 ora di Roma) il Santo Padre ha presieduto la Santa Messa nel parco.
Discorso del Santo Padre
Cari fratelli,
San Marco dedica tutta una parte del suo Vangelo all’insegnamento rivolto ai discepoli. È come se Gesù, a metà del cammino verso Gerusalemme, volesse che i suoi rinnovassero la loro scelta, sapendo che questa sequela avrebbe comportato momenti di prova e di dolore. L’evangelista racconta quel periodo della vita di Gesù ricordando che in tre occasioni Egli ha annunciato la sua passione; essi per tre volte hanno espresso il loro sconcerto e la loro resistenza, e il Signore in tutte
e tre le occasioni ha voluto lasciare loro un insegnamento.
france24.com
Chinese Catholics have mixed feelings about the Vatican's landmark deal with Beijing: Some in the unofficial "underground" church remain suspicious of the government while others "pray for the best". As parishioners in the capital's Catholic cathedral gathered to celebrate mass on Saturday evening, still others in the pews were unaware of the historic deal aimed at resolving a decades-old dispute over who gets to name bishops. After the provisional (...)
Cina
Accordo sui vescovi con Pechino. Evitare trionfalismi, ma ora è più legittimo sperare
Avvenire
() L'accordo raggiunto mette fine alle ordinazioni illegittime, resta l'incognita sulla sua resistenza ad attacchi e difficoltà -- La firma di un accordo tra Santa Sede e governo cinese è ora ufficiale. Si fa ancor fatica a crederci. Troppi motivi sembravano renderlo impossibile: una lunga storia di incomprensioni e accuse reciproche; le sofferenze dei cattolici cinesi in passato e le loro difficoltà attuali; (...)
Cina
Three quick take-aways on the Vatican’s deal with China
Crux
(John L. Allen Jr.) In thinking about the deal between the Vatican and China on the appointment of bishops announced on Saturday, the central point to be clear on is that there’s not really much to think about. It says something about public discussion in the early 21st century that the deal has already been described as both an “incredible betrayal” and a “positive fact for Chinese Catholics” before anyone actually knows what it contains. (...)
Vaticano
(Stefania Falasca) Si firma la storia: pace è fatta tra Cina e Vaticano. Mentre il Papa era in volo verso le Repubbliche baltiche, sotto i cieli di Pechino l’annunciato accordo è stato siglato. Lo ha reso noto ufficialmente ieri il comunicato diffuso in contemporanea dalla Sala Stampa vaticana e dal governo cinese. Nel corso della riunione del 22 settembre tra i capi delle delegazioni vaticana e cinese a Pechino è stato «firmato un accordo provvisorio sulla nomina dei vescovi». «Questione di grande rilievo per la vita della Chiesa », sottolinea il comunicato, che «crea le condizioni per una più ampia collaborazione a livello bilaterale» e può favorire «un fecondo e lungimirante percorso di dialogo istituzionale», contribuendo «positivamente alla vita della Chiesa cattolica in Cina, al bene del popolo cinese e alla pace nel mondo».
Cina
Cina–Santa Sede: Un accordo storico
SettimanaNews
(Federico Sisci) Nei secoli a venire, poche cose resteranno incise più duramente nella memoria dell’Accordo fra Cina e Santa Sede del 22 settembre. L’accordo riguarda anzitutto la divisione della sfera di interessi in Cina fra politica e religione. Costituisce inoltre un aiuto a una prossima modernizzazione della Cina. Ma probabilmente è anche un passaggio rilevante per gli antichi turbolenti incontri fra Est e Ovest. Il vaticano è molte cose, ma è la continuità storica di migliaia di anni della civiltà occidentale. (...) 
(a cura Redazione "Il sismografo")
Domenica 16 settembre 2018
*** L'Angelus del Papa 
- "La professione di fede in Gesù Cristo non può fermarsi alle parole, ma chiede di essere autenticata da scelte e gesti concreti, da una vita improntata all’amore di Dio e del prossimo"
Testo dell'allocuzione del Papa
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Nel brano evangelico di oggi (cfr Mc 8,27-35), ritorna la domanda che attraversa tutto il Vangelo di Marco: chi è Gesù? Ma questa volta è Gesù stesso che la pone ai discepoli, aiutandoli gradualmente ad affrontare l’interrogativo sulla sua identità. Prima di interpellare direttamente i Dodici, Gesù vuole sentire da loro che cosa pensa di Lui la gente – e sa bene che i discepoli sono molto sensibili alla popolarità del Maestro! Perciò domanda: «La gente, chi dice che io sia?» (v. 27). Ne emerge che Gesù è considerato dal popolo un grande profeta.
Cina
Accordo Vaticano-Cina/ "Per la prima volta Pechino distingue tra politica e fede"
Il Sussidiario
(Federico Ferraù) Ieri la sala stampa Santa Sede ha annunciato la firma, avvenuta a Pechino, di "un Accordo Provvisorio sulla nomina dei Vescovi". E' il punto d'arrivo di tre pontificati. FEDERICO SISCI -- La Chiesa cattolica e la Cina si accingono a scrivere una pagina nuova. Ieri, alle ore 12, in un comunicato di dieci righe la sala stampa della Santa Sede ha annunciato la firma, avvenuta a Pechino, di "un Accordo Provvisorio sulla nomina dei Vescovi". (...)
Vatican Insider
(Gianni Valente) Due prime decisioni concrete prese da Francesco nel quadro delle consultazioni che hanno portato all’intesa tra Pechino e Santa Sede sulle future ordinazioni episcopali. Papa Francesco riammette alla piena comunione ecclesiale i sette vescovi cinesi che in passato erano stati nominati e ordinati senza il consenso della Santa Sede. E nel contempo istituisce una nuova diocesi in territorio cinese, per la prima volta dalla nascita della Cina comunista.  In due note diffuse dopo meno di due ore dal comunicato (...)
Vaticano
Tweet del Papa: "La testimonianza di san Pio da Pietrelcina ci incoraggi a vivere le Beatitudini attraverso la preghiera e le opere di misericordia." (23 settembre 2018)
Twitter
Spagnolo
Inglese
Italiano 
Portoghese
Polacco
Latino
Francese 
Tedesco
Arabo
Uruguay
Sturla: "Compasión con las víctimas, indignación con los abusadores"
Ecos
El cardenal volvió a pedir perdón por los abusos a menores en el seno de la Iglesia y por años en los que se "barría abajo de la alfombra". Bajo el título "Compasión y vergüenza", el arzobispo de Montevideo, cardenal Daniel Sturla, escribió un editorial para el quincenario "Entre todos", de la Iglesia Católica, que se publicará este fin de semana. Esta edición estará casi en tu totalidad dedicada a tratar los abusos sexuales cometidos por miembros de la Iglesia. (...)
Serbia
Serbian Orthodox Church opposes Constantinople's claim to determine Ukrainian Church's future
Interfax
The Serbian Orthodox Church is of the view that Patriarch Bartholomew of Constantinople has no right to interfere in the affairs of other Orthodox Churches purely based on his 'primus inter pares' (first among equals) status, Bishop Irinej of Backa, a cleric of the Serbian Orthodox Church, said in an article published on the Moscow Patriarchate website. (...)
Vaticano
Una fecha en la Historia
Vida Nueva
(Giovanni Maria Vian) La fecha del 22 de septiembre está evidentemente destinada a entrar en la historia: por la firma, en Pekín, de un acuerdo provisional sobre el nombramiento de los obispos entre China y la Santa Sede preparado desde hace décadas después de largas y pacientes negociaciones, mientras el Papa inicia su visita en los Países Bálticos. Bergoglio llegó, de hecho, a Lituania precisamente en las mismas horas en las que, a miles de kilómetros de distancia, (...)
The Wall Street Journal
(Francis X. Rocca in Rome and Eva Dou in Beijing) Details of the agreement weren’t made public, but people familiar with the matter said it allows the pope to veto new nominees for bishops proposed by Beijing. The Vatican and the Chinese government signed an agreement on the appointment of bishops in China, ending a decadeslong struggle over who chooses the leaders of Catholicism in the world’s most populous country, but leaving major tensions in their relationship unresolved.
Paesi Bassi
Dutch bishops: Media report on abuse was old news; safeguards in place
CNS - NC Reporter
(Jonathan Luxmoore) The Dutch bishops' conference said it had worked to prevent further sexual abuse by Catholic clergy, but said a recent report by a leading newspaper was "old news." "The time for praying and apologizing is clearly over; we're in a new phase of firmer commitment to prevent all abuse," said Daphne De Roosendaal, conference spokeswoman. (...)
Cile
Fiscalía solicitará a la Iglesia de Santiago el decreto que determinó la expulsión de Cristián Precht
emol
(Consuelo Ferrer) Una semana después de que el Papa Francisco decretara la expulsión del ahora ex sacerdote Cristián Precht, la Fiscalía Metropolitana Sur se pregunta por los motivos detrás de la decisión del Vaticano. Por ello, solicitará a la Iglesia de Santiago una copia del decreto que determinó la dimisión de su estado clerical. El ex religioso es indagado por dos denuncias de abuso sexual, interpuestas por Eneas Espinoza y Jaime Concha en el marco del caso maristas, y que habrían ocurrido en el Instituto Alonso de Ercilla (...)
Reuters
(Andrius Sytas) Pope Francis said at the start of a four-day trip to the Baltics on Saturday that Lithuania should see its painful past under Soviet and Nazi domination as an impetus to promote tolerance in Europe. Francis, on the first trip by a pope to the region since 1993, is using his visit to carry a message of solidarity for Lithuania, Latvia and Estonia as they look warily toward a newly aggressive Russia nearly 30 years after they broke away from the then-Soviet Union. In his first speech, he warned Lithuanians to beware those “sowing division and confrontation – often by exploiting insecurity or situations of conflict – and proclaiming that the only way possible (...)
(a cura Redazione "Il sismografo")
Domenica 23 settembre 2018
VILNIUS-KAUNAS-VILNIUS

8:15    
Trasferimento in auto a Kaunas
10:00    
Santa Messa nel Parco Santakos a Kaunas
12:00    
Angelus nel Parco Santakos a Kaunas
12:35    
Pranzo con i Vescovi nel Palazzo della Curia
15:00    
Incontro con Sacerdoti, Religiosi/e, Consacrati/e, Seminaristi nella Cattedrale di Kaunas
16:00    
Trasferimento al Museo delle occupazioni e lotte per la libertà, con breve sosta di preghiera al Monumento delle Vittime del Ghetto (Piazza Rūdnikų)
17:30    
Visita e preghiera nel Museo delle occupazioni e lotte per la libertà.

Il Sismografo
(a cura Redazione "Il sismografo")
(1) Attività del Santo Padre/Santa Sede
Nota. Il primo giorno del Viaggio del Papa in Lituania dopo l'annuncio dell'Accordo Cina-Vaticano è scomparso dalla stmpa digitale. Lungo la giornata si trovano alcuni testi in diverse lingue ma piuttosto generici e con pochi approfondimenti. 
Da Vilnius - Corrispondenza di Giovanna Chirri per Il sismografo 
1) La prima giornata di Francesco in Lituania. Il Papa ai lituani: "Sapete ospitare le differenze e con dialogo, apertura e comprensione esse possono trasformarsi in ponte di unione tra l'oriente e l'occidente europeo"
(a cura Redazione "Il sismografo")
2) "Nessuna repressione del KGB è riuscita a sopprimerla. Tutto ciò ci ha sostenuto spiritualmente"
(a cura Redazione "Il sismografo")
3) L'arrivo del Papa Vilnius e il suo primo discorso. L'esortazione di Francesco: "Trarre forza dal passato"
(a cura Redazione "Il sismografo")

Nomina
Incontro con le Autorità, con la Società Civile e con il Corpo Diplomatico all’esterno del Palazzo Presidenziale di Vilnius. Discorso del Santo Padre
- "Trarre forza dal passato significa recuperare la radice e mantenere sempre vivo quanto di più autentico e originale vive in voi e che vi ha permesso di crescere e di non soccombere come Nazione: la tolleranza, l’ospitalità, il rispetto e la solidarietà"
Discorso del Santo Padre
Signora Presidente,
Membri del Governo e del Corpo Diplomatico,
Rappresentanti della società civile,
Distinte Autorità,
Signore e signori,
È motivo di gioia e di speranza iniziare questo pellegrinaggio nei Paesi Baltici in terra lituana, che, come amava dire san Giovanni Paolo II, è «testimone silenzioso di un amore appassionato per la libertà religiosa» (Discorso nella cerimonia di benvenuto, Vilnius, 4 settembre 1993).
[Text: Italiano, Español, English, Français, Português]
"In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli attraversavano la Galilea, ma egli non voleva che alcuno lo sapesse. Insegnava infatti ai suoi discepoli e diceva loro: «Il Figlio dell’uomo viene consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno; ma, una volta ucciso, dopo tre giorni risorgerà». Essi però non capivano queste parole e avevano timore di interrogarlo.
Giunsero a Cafàrnao. Quando fu in casa, chiese loro: «Di che cosa stavate discutendo per la strada?». Ed essi tacevano. Per la strada infatti avevano discusso tra loro chi fosse più grande. Sedutosi, chiamò i Dodici e disse loro: «Se uno vuole essere il primo, sia l’ultimo di tutti e il servitore di tutti».
DOMENICA 23 SETTEMBRE 2018

sabato 22 settembre 2018

Lituania
Pope battered by abuse scandal gets warm welcome in Baltics
AP - Kansas City Star
( Tens of thousands of Lithuanians lined the narrow streets of the Old Town of Vilnius and cheered Saturday as Pope Francis' popemobile passed by, an exuberant greeting that must have been welcome to a pope battered by new revelations in the Catholic Church's long-running sex abuse scandal. The church's mounting credibili (...)
Cina
China and Vatican Reach Deal on Appointment of Bishops
The New York Times
(Jason Horowitz and Ian Johnson) The Vatican said Saturday that it had reached a provisional deal with the Chinese government to end a decades-old power struggle over the right to appoint bishops in China. It was the Communist country’s first formal recognition of the pope’s authority within the Roman Catholic Church in the world’s most populous nation, Vatican officials said. (...)
Vatican Insider
(Andrea Tornielli) Francesco con i giovani a Vilnius: non cedete alla tentazione di concentrarvi su voi stessi, di diventare egoisti o superficiali davanti al dolore. «Non permettete che il mondo vi faccia credere che è meglio camminare da soli. Non cedete alla tentazione di concentrarvi su voi stessi, di diventare egoisti o superficiali davanti al dolore, alle difficoltà o al successo passeggero». È il messaggio che Papa Francesco trasmette ai giovani lituani, radunati nella piazza della cattedrale di Vilnius, dove si trova, tra gli altri monumenti, anche una particolare attrazione turistica: la “pietra magica”. (...)
agencia.ecclesia.pt
Francisco sublinha importância da «pertença a um povo». O Papa desafiou hoje os jovens a ser capazes de avançar “contracorrente”, perante uma cultura individualista que propõe uma “vida diante do espelho”. “Reafirmemos que aquilo que acontece ao outro, acontece-me a mim; vamos contracorrente relativamente a este individualismo que isola, que nos torna egocêntricos e vaidosos, preocupados apenas com a imagem e o próprio bem-estar”, disse, num encontro diante da Catedral de Vilnius, que reuniu milhares de jovens. (...)
Lituânia: Papa propõe «pontes de encontro e solidariedade» para derrubar muros contemporâneos
Vaticano
Testimone del mistero
L'Osservatore Romano
Il mistero è «posto nel cuore della fede e ne costituisce il suo fondamento insostituibile». Per paradossale che possa sembrare, «quanto il termine raccoglie in sé diventa, nello stesso tempo, contenuto da pregare». Lo ha sottolineato l’arcivescovo Rino Fisichella introducendo nell’aula Paolo VI i lavori del secondo congresso internazionale di catechesi, incentrato sul catechista come testimone del mistero.
CNS - NC Register
An apostolic visitation was formally proposed to the Vatican in an Aug. 16 statement from Cardinal Daniel DiNardo, president of the U.S. bishops’ conference. It has since been reiterated by several U.S. bishops. The Archbishop of New York said Thursday that while he has confidence in the way Pope Francis is handling the Church’s ongoing sexual abuse crisis, he has grown “impatient” while awaiting a decision from the Pope on a request made by U.S. bishops more than one month ago. (...)
Lituania
Ravvivare le radici
L'Osservatore Romano
(Silvina Pérez) «Ospitare le differenze» come antidoto alle voci che seminano «divisione e contrapposizione» nell’attuale scenario mondiale. Dal palazzo presidenziale di Vilnius, distrutto e riedificato più volte lungo la storia del novecento, il cuore dell’Europa sembra lontano ma proprio tra le crepe dei muri rialzati e rimbiancati si trovano molte delle radici della memoria collettiva europea. Papa Francesco non si è lasciato sfuggire l’occasione, e così sabato, appena giunto nella capitale lituana, tappa iniziale del viaggio nelle Repubbliche baltiche, ha subito puntato l’attenzione su quel passato dalle robuste radici dove «tolleranza, ospitalità, rispetto e solidarietà» sono i pilastri che hanno «permesso di crescere e di non soccombere come Nazione».
Vaticano
El Vaticano y China cierran un acuerdo histórico para el deshielo
El País.es 
(Daniel Verdù) La Santa Sede y Pekín consensuarán el nombramiento de obispos y unificarán la Iglesia, abriendo así la puerta a la restitución de las relaciones diplomáticas 70 años después. Han sido años de rumores, salidas en falso y cortocircuitos. Pero, finalmente, China y el Vaticano han firmado un acuerdo histórico que acerca definitivamente el deshielo de las relaciones diplomáticas, rotas desde 1951, cuando Mao Zedong expulsó del país al Nuncio de la Santa Sede y a sus misioneros católicos. Un primer paso de carácter (...)
huffingtonpost.it
(Maria Antonietta Calabrò) Accordo provvisorio sulla nomina dei vescovi. "Riammessi" nella piena comunione quelli ordinati senza Mandato pontificio. Oggi è stato firmato un accordo tra Vaticano e Repubblica Popolare cinese, la cui conclusione è stata annunciata all'inizio dello scorso febbraio. La decisione del Papa di accogliere nella comunione con la Sede apostolica sette vescovi cinesi scomunicati che erano stati scelti dalle autorità di Pechino, sarà adesso un passo decisivo nei rapporti tra Cina e Vaticano che solo (...)
Cina
Card. Zen sull'accordo Cina-Vaticano: Dire niente con tante parole
AsiaNews
(Card. Joseph Zen Ze-kiun) Sulla notizia della firma dell'accordo provvisorio fra Cina e Santa Sede sulla nomina dei vescovi, che è stato firmato oggi, il vescovo emerito di Hong Kong, card. Joseph Zen, ha fatto pervenire ad AsiaNews la seguente dichiarazione: Un capolavoro: dire niente con tante parole!