martedì 19 giugno 2018

Cile
El perfil de los cinco designados por Scicluna para recibir las denuncias por abusos en la iglesia chilena
emol
(Tomás Molina J.) "Luego de reunirnos en distintas oportunidades con los miembros del Consejo Nacional de Prevención de Abusos de la Conferencia Episcopal de Chile, hemos decidido que sean algunos de estos expertos los que asuman esta tarea transitoria en nuestro nombre". Así, luego de lamentar no haber podido atender personalmente a todas las personas que pidieron audiencia, el arzobispo de Malta, Charles Scicluna, (...)
Francia
Macron au Vatican: un petit-déjeuner avec Sant'Egidio au programme
La Vie
(Bénédicte Lutaud, Pascale Tournier) Selon une information obtenue par La Vie, Emmanuel Macron doit rencontrer la communauté Sant’Egidio lors d'un petit-déjeuner à l’ambassade de France en Italie le 26 juin. Le programme de cette journée, durant laquelle le président de la République est attendu au Vatican pour une audience avec le pape François, s'annonce chargé. (...)
Stati Uniti
Chairman of U.S. Bishops Committee on Migration Expresses Concern about Immigration Bills Before Congress, Urges Bipartisan Engagement
USCCB
June 19, 2018. WASHINGTON — Most Reverend Joe S. Vásquez, of Austin, Texas, Chairman of the U.S. Conference of Catholic Bishops' (USCCB/COM) Committee on Migration, sent a letter to every Member of the U.S. House of Representatives yesterday in response to two immigration bills that are expected to be taken up later this week by the full House.  Bishop Vasquez had previously written in opposition to the first of the two bills (H.R. 4760), introduced in January of this year. The Bishop’s June 18 letter focuses most of its attention on a second, yet-to-be-numbered House Republican Leadership alternative bill.
Nicaragua
Mensaje del Cardenal Leopoldo José Brenes por los actos de violencia que se han registrados el día de hoy en diversos puntos del país
Arquidiócesis de Managua
Como Pastor en esta arquidiócesis me duele que entre hermanos nos confrontemos con golpes y en donde se ve como resultado de la violencia a muchos heridos. Quiero exhortar quienes de una u otra forma no estén de acuerdo con alguna postura, puedan utilizar los canales cívicos. Que las protestas siempre sean pacíficas, que se respete la dignidad de la persona y el derecho de los demás. (...) 
infochretienne.com
Cattedrale di Orano
Dimanche 10 juin, les autorités algériennes ont autorisé la réouverture de trois églises, après la récente vague de fermetures de lieux de culte non musulmans dans plusieurs régions du pays. L‘information émane de World Watch Monitor. Le gouverneur de la province d’Oran aurait envoyé un avis autorisant trois églises, situées dans les villes d’Oran, Ain Turk et El Ayaida, de rouvrir. Les ordonnances de fermeture avaient été prononcées entre novembre 2017 et février 2018. Rachid Seghir, pasteur d’une église d’Oran, a déclaré avoir appris cette décision lors d’une convocation au poste de police. (...)
Cile
Scicluna declaró como testigo por abusos sexuales en la iglesia
T13
La diligencia se concretó esta mañana en el aeropuerto, momentos antes que el arzobispo de Malta retornara a Italia tras cumplir su segunda misión en Chile. Diligencia estuvo enfocada en denuncias de religiosos de la Congregación de los hermanos Maristas.  -- La diligencia se concretó esta mañana en el aeropuerto, momentos antes que el arzobispo de Malta retornara a Italia tras cumplir su segunda misión en Chile. (...)
Italia
Salvini assente al primo incontro Vaticano-governo. Imbarazzo nella Santa Sede per l'uscita a TeleLombardia
HuffPost
(Maria Antonietta Calabrò) Presenti il premier Giuseppe Conte, il ministro della Giustizia Bonafade, il responsabile dell’Economia Tria e il ministro della Difesa Trenta -- Questa sera c'è stato il primo`incontro´ tra il "Vaticano" e il nuovo governo e i nuovi rappresentanti istituzionali italiane. In occasione del ricevimento alla Nunziatura della Santa Sede in Italia, in via Po, in onore del quinto anno di pontificato di Papa Francesco. (...)
Ecuador
“La violenza è il frutto dell'albero dell’ingiustizia”: allarme del Vescovo di Esmeraldas per la situazione dei giovani
Fides
Sarebbe ora di pensare seriamente a ciò che accade nel paese, in particolare alla situazione di violenza che aumenta nella zona nord, proprio alla frontiera, dove molti giovani sono vittime di questo scontro armato in un territorio di guerra: è l’opinione allarmata del Vescovo della diocesi di Esmeraldas e Presidente della Conferenza Episcopale, Mons. Eugenio Arellano.(...)
Filippine
Philippines: l'Eglise s'inquiète de l'augmentation d'assassinats contre ses prêtres

rcf.fr
(Pauline de Torsiac) Depuis six mois, pas moins de quatre prêtres ont été attaqués. Trois d’entre eux sont morts. L’Eglise catholique sur place ne cache pas son inquiétude. Les semaines se suivent et se ressemblent aux Philippines. Il y a dix jours, un prêtre du diocèse de Cabanutan à 160 km au Nord de Manille a été tué par balles dans sa chapelle. Il venait d’enfiler son aube pour célébrer la messe. Quatre jours avant, c’est un curé d’une paroisse du Sud de la capitale qui s’est fait tirer dessus par deux individus. Fin avril, même scénario. (...)
Europa
Ce la faremo?
Riforma
(Fulvio Ferrario) «Ce la faremo» (Wir schaffen das): l'espressione utilizzata da Angela Merkel in un celebre intervento del 31 agosto 2015, di fronte a un'ondata di profughi provenienti dall'Est, avrebbe potuto diventare una frase storica, in un XXI secolo non precisamente ricco di parole in grado di appassionare. Quella frase aveva anche una matrice spirituale, molto implicita, ma non per questo sbiadita. L'ha riconosciuta bene, criticandola sarcasticamente, uno dei più importanti quotidiani tedeschi, che commentava più o meno così: «Si può far uscire una persona dalla casa pastorale [Merkel è figlia di un pastore della Ddr], ma non la casa pastorale dal cuore di quella persona». (...)
Madagascar
Madagascar: L’islamisation en marche. Entretien avec Mgr Désiré Tzarahazana
AED
Alors que l’ile traverse une grave crise politique à quelques mois des élections présidentielles, Mgr Désiré Tzarahazana, actuellement archevêque de Toamasina et président de la conférence épiscopale de Madagascar, vient d’être nommé cardinal par le Pape. Il répond aux questions de l’AED. -- Quel est le principal défi pour l’Église dans votre pays? L’Évangélisation en profondeur. Car je me pose cette question: pourquoi sommes-nous dans cette situation si critique alors qu’il y a une augmentation du nombre de chrétiens (...)
Svizzera
Le pape, une "voix forte" pour tous les chrétiens, juge le Conseil oecuménique des églises
AFP - Orange
Le message du pape va au-delà de la seule communauté catholique, estime Olav Fykse Tveit, le président du Conseil oecuménique des églises (COE) qui reçoit jeudi à Genève François, une "voix forte" qui parle pour tous les chrétiens. Le souverain pontife se rend dans la cité de Calvin à l'invitation de cette assemblée réunissant quelque 300 églises protestante, orthodoxe, anglicane qui représentent environ 500 millions de croyants. (...)
Australia
Archbishop convicted of concealing child sex abuse should spared jail time, lawyers argue
ABC
(Nancy Notzon) Catholic Archbishop Philip Wilson will be sentenced next month for concealing historical child sex abuse after a magistrate reserved his decision at a hearing today. The Adelaide Archbishop's lawyers presented several reports from various doctors detailing his medical conditions including diabetes, heart disease and a mild neurological cognitive disorder, which could possibly be Alzheimer's. (...)
Vaticano
Il Papa: cammino dei migranti da condividere con gesti solidali
Avvenire
(Paolo Lambruschi) Capire i migranti condividendone il cammino. È il messaggio che il Papa ha rilanciato domenica all' Angelus e con un Twitter che ha aperto la settimana di eventi globali dedicata alla campagna di Caritas Internationalis 'Share the journey', 'Condividi il viaggio', per promuovere la cultura dell' incontro nelle comunità da cui i migranti partono o ritornano, in quelle in cui transitano e in quelle in cui scelgono di stabilirsi.
Italia
Basilica Santa Maria in Trastevere - Piazza Santa Maria in Trastevere - Roma Giovedì 21 giugno 2018 • ore 18.00
In occasione della Giornata mondiale del rifugiato 2018 ACLI, Associazione Centro Astalli, Caritas Italiana, Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, Fondazione Migrantes, Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione da oltre 13 anni, organizzano una veglia ecumenica in memoria delle vittime dei viaggi verso l’Europa a cui partecipano comunità e associazioni di immigrati, rifugiati e organizzazioni di volontariato.
(LB) Il vescovo di San Bernardo, mons. Juan Ignacio González, membro dell'Opus, è stato escluso dall'Ufficio per l'ascolto, di denunce e informazioni su abusi, voluto e imposto alla Conferenza episcopale cilena dalla Missione vaticana formata da mons. Charles Scicluna e mons. Jordi Bertomeu. Ufficio sul quale ha dato notizia e diversi dettagli lo stesso mons. Scicluna poco prima di rientrare in Italia.
Eppure il vescovo González è stato eletto, nel maggio scorso, Presidente del Consiglio episcopale per la prevenzione degli abusi e dell'accompagnamento delle vittime (nato nel 2011), al posto del dimissionario mons. Alejandro Goic, vescovo di Rancagua.
Italia
Emili Turú Rofes è il nuovo segretario generale dell’Unione superiori generali
SIR
Fra Emili Turú Rofes, già superiore generale dei Fratelli maristi dal 2009 al 2017, è il nuovo segretario generale dell’Usg (Unione dei superiori generali). Ne dà notizia oggi il presidente uscente dell’Usg, fra Mauro Jöhri, in una lettera inviata ai membri dell’Unione. “Ho la gioia di comunicarvi – si legge nella missiva – che la ricerca per un sostituto di padre David Kinnear Glenday come segretario generale ha dato buon esito”. (...)
Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Nomina
*** “Instrumentum laboris” della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi
Vatican.va
*** Conferenza stampa di presentazione dell’Instrumentum laboris della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi
Intervento del Card. Lorenzo Baldisseri
Intervento di S.E. Mons. Fabio Fabene
Intervento di P. Giacomo Costa, S.I.
Intervento di Don Rossano Sala, S.D.B.
***
Alle ore 11.00 di questa mattina, presso la Sala Stampa della Santa Sede, si tiene la Conferenza stampa di presentazione dell’Instrumentum laboris della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, sul tema: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale” (3-28 ottobre 2018). Intervengono l’Em.mo Card. Lorenzo Baldisseri, Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi; S.E. Mons. Fabio Fabene, Sotto-Segretario; P. Giacomo Costa, S.I., Segretario Speciale della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi; e Don Rossano Sala, S.D.B., Segretario Speciale della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi.
Ne riportiamo di seguito gli interventi:
Italia
Primo incontro tra Vaticano e governo. Serata in onore del quinto anno di Bergoglio. Presente Conte
Ansa - Lettera43
Questa sera primo 'incontro' tra il Vaticano e il nuovo governo. E' il ricevimento alla Nunziatura in onore del quinto anno di pontificato di Papa Francesco. Si tratta di un appuntamento tradizionale che quest'anno cade però con la presenza di un nuovo esecutivo. A quanto si apprende sono state invitate tutte le più alte cariche dello Stato italiano. (...)
Polonia
Nuove linee pastorali dell’episcopato polacco. Alla luce dell’«Amoris laetitia»
L'Osservatore Romano
Primi frutti, in Polonia, dell’esortazione apostolica postsinodale Amoris laetitia, sull’amore nella famiglia. La Conferenza episcopale, al termine dell’assemblea plenaria svoltasi nelle vicine cittadine di Siedlce e Janów Podlaski, ha redatto un testo contenente le indicazioni pastorali alla luce del documento di Papa Francesco. Un testo che condurrà a elaborare — riferisce il Sir — un nuovo Direttorio della pastorale familiare per la Chiesa in Polonia in base al quale sarà possibile predisporre delle istruzioni applicative diocesane o metropolitane, e istituire dei centri di servizio al matrimonio e alla famiglia.
InBlu Radio
Mons. Lojudice a InBlu Radio: “Difficile pensare che un ministro possa esprimersi così. Qualcuno gli spieghi la problematica”
“Il ministro dell’Interno ci sta abituando a esternazioni da bar. È difficile pensare ad un ministro che si esprima in un certo modo”. Così il vescovo ausiliare di Roma e presidente della commissione regionale per le migrazioni per il Lazio, mons. Paolo Lojudice, in un'intervista a InBlu Radio, il network delle radio della Cei, ha commentato la decisione del ministro Salvini di voler realizzare un censimento sui rom in Italia e le sue parole contro i rom italiani.
Colombia
Colombia, Iván Duque è il nuovo presidente. La Chiesa chiede di “non fare passi indietro” sul processo di pace
SIR
(Bruno Desidera) Iván Duque, del Centro democratico, a capo di un’alleanza conservatrice e contraria agli accordi di pace con le Farc, è il nuovo presidente della Colombia. Domenica nel ballottaggio ha battuto Gustavo Petro, candidato della sinistra, a capo della lista “Colombia Humana”. (...)
Russia
Russia: Forte rinascita della Chiesa ortodossa
SettimanaNews
(Antonio Dall'Osto) La Chiesa ortodossa russa, a circa 30 anni dalla fine dell’era sovietica, ha conosciuto una vivace rinascita. Ha costruito circa 30 mila chiese, in media «tre ogni giorno», ha dichiarato il metropolita Hilarion, incaricato degli affari esteri del patriarcato di Mosca. E, con una certa soddisfazione, ha aggiunto: «In tutta la storia dell’umanità non conosco nessun esempio uguale al nostro. Prima c’erano solo 3 seminari e accademie di teologia; ora sono più di 50». (...)
Regno Unito
Sondaggio tra i giovani cattolici in Inghilterra e Galles in vista del sinodo
L'Osservatore Romano
Aumenta la pratica religiosa ma anche l’ansia per il proprio futuro. Più religiosi ma anche più preoccupati. Così appaiono i giovani cattolici di Inghilterra e Galles. Almeno secondo quanto emerge, in estrema sintesi, dai risultati di una ricerca demoscopica realizzata anche in vista del sinodo dei vescovi in programma nell’autunno prossimo. Appuntamento che, come è noto, metterà appunto a tema i giovani, il loro rapporto con la fede e il relativo discernimento vocazionale.
Vatican Insider
(Luca Attanasio) A Roma per la visita ad limina con la Conferenza episcopale, il vescovo di Lira Giuseppe Franzelli spiega il ruolo della Chiesa nel Paese africano tra i più colpiti da crisi politiche e sociali. La posizione geopolitica dell’Uganda, ne fa una nazione ad alto rischio di instabilità. A ridosso del Paese, infatti, sorgono Stati tra i più colpiti da guerre o crisi politiche del mondo: Sud Sudan, Congo, Burundi. Non lontano c’è il Centrafrica dove a conflitto (...)
Italia
Assisi: Morto p. Vincenzo Coli, una vita al servizio dell'uomo
Sala stampa Basilica San Francesco
Accompagniamo questo momento con la preghiera sulla tomba di San Francesco
"Padre Vincenzo Coli è morto oggi 19 giugno alle 13.00 presso la struttura ospedaliera di Foligno. L'intera comunità francescana conventuale del Sacro Convento di Assisi rende grazie a Dio per il dono di questo fratello e a lui per il servizio fedele e appassionato alla fraternità, alla Chiesa e alla società. Padre Vincenzo è stato Custode per 17 anni dal 1981 al 1989 e dal 2001 al 2009.

Russia
Metropolita Kliment: ‘I cattolici sono sempre eretici’
AsiaNews
(Vladimir Rozanskij) Il “grande avversario” di Kirill durante le elezioni patriarcali del 2009 torna a sottolineare le differenze “inaccettabili” che esistono fra il cattolicesimo e l’ortodossia: “L'ortodossia ritiene inaccettabili le opinioni su Dio dei cattolici e degli altri eretici”. (...)
Germania
Il 7 luglio manifestazione ecumenica in Germania. Impegno per il disarmo 
L'Osservatore Romano
Un appello affinché la Germania non tenga ancora stoccate armi nucleari statunitensi nella base aerea della Bundeswehr a Büchel, nel Land Renania Palatinato — confinante con Francia, Lussemburgo e Belgio — è stato lanciato nei giorni scorsi da monsignor Stephan Ackermann, vescovo di Treviri e presidente di Justitia et Pax. Al riguardo, il presule ha invitato tutti i cattolici a partecipare alla manifestazione nazionale ecumenica del 7 luglio prossimo per la dismissione delle armi nucleari che si terrà proprio presso la base di Büchel.
Episcopato cileno
Al finalizar su misión pastoral en Chile, Mons. Scicluna, expresó que “ha sido una experiencia hermosa compartir con diversas comunidades, llenas de hombres y mujeres -que aún con sus heridas a cuestas- nos han abierto su corazón y se han dispuesto al diálogo y a iniciar un camino de reconciliación”. En un encuentro con los medios de comunicación en la sede de las Obras Misionales Pontificias (dependencias de Nunciatura Apostólica), durante la mañana del martes 19 de junio, Mons. Sclicluna se refirió a lo que fue su segunda visita en Chile, y a su estadía en la diócesis de Osorno.
Declaración de prensa
Queridos hermanos:
Al finalizar la “Misión Pastoral” encomendada por el Santo Padre Francisco a Mons. Jordi Bertomeu y a mí, agradezco nuevamente al Pueblo de Dios que peregrina en Chile y a todos sus habitantes su acogida y testimonio.
Ha sido una experiencia hermosa compartir con diversas comunidades, llenas de hombres y mujeres -que aún con sus heridas a cuestas- nos han abierto su corazón y se han dispuesto al diálogo y a iniciar un camino de reconciliación.
Cile
Mons. Scicluna termina la Seconda Missione in Cile: «un grazie grande a tutti, per la buona volontà, per l’amore della chiesa e per il grande desiderio di vivere riconciliati»
(a cura redazione "Il sismografo")
Come raggiungere l'Ufficio per l'ascolto stabilito dalla Missione vaticana presso la Nunziatura cilena
(LB) “Abbiamo bisogno di rendere giustizia ad ogni vittima, per il bene del paese ma anche della chiesa. Le vittime denuncianti di abusi devono essere sempre il principio guida nei processi ecclesiastici”. Con queste parole poco fa mons. Charles Scicluna, inviato del Papa in Cile assieme a mons. Jordi Bertomeu, si è congedato prima del suo rientro in Italia. I due hanno voluto inoltre ringraziare tutte le persone che hanno dato la loro testimonianza.
La Tercera
(Sebastián Minay) El ex sacerdote, símbolo y detonante de la crisis por la que pasa la Iglesia Católica en Chile, fue emplazado este fin de semana. Pero nada de este impacto parece haber llegado hasta este recinto. Dos ancianas conversando en una pérgola bajo la sombra. Tres personas más departiendo en el acceso junto a un perro, y poco más alcanzamos a ver esta mañana en el Hogar de Ancianos San José -en la Avenida Las Condes, Lo Barnechea- antes de que sus (...)
Vaticano
Vatican's synod document takes inclusive tone towards youth who disagree with church
NC Reporter
(Joshua J. McElwee) The Vatican document outlining the initial working positions for October's global meeting of Catholic bishops on the needs of young people focuses on considering how church leaders can better help the rising generation deal with unique 21st century challenges such as the part-time economy, digital dependency, and even so-called "fake news." (...) 
Fatto Quotidiano
(Francesco Antonio Grana) Nell’Instrumentum laboris, ovvero il documento base della discussione, la Segreteria generale del Sinodo ha tracciato una vera e propria fotografia dell’attuale universo giovanile dopo aver raccolto le risposte al questionario online dato a oltre 100mila ragazzi dei cinque continenti, 300 dei quali sono stati convocati a Roma da Papa Francesco per discutere sulle richieste che essi rivolgono alla Chiesa. “Affrontare in maniera concreta argomenti controversi come l’omosessualità e le tematiche del gender, su cui i giovani già discutono con libertà e senza tabù”. È la richiesta che i ragazzi  (...)
Vaticano
Iniziano i lavori della plenaria della Roaco Occhi puntati sul Medio oriente

L'Osservatore Romano
La novantunesima assemblea plenaria della Riunione opere di aiuto Chiese orientali (Roaco) si apre nel pomeriggio di martedì 19 giugno, nella casa generalizia della Compagnia di Gesù a Roma. L’assemblea, che si concluderà venerdì 22, si inserisce nell’ambito del cinquantesimo anniversario della fondazione della Roaco stessa. Mercoledì 20, alle 8.30, nella chiesa di Santo Spirito in Sassia, sarà il cardinale Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese orientali, a presiedere la concelebrazione eucaristica in rendimento di grazie al Signore e per affidare i lavori della plenaria all’intercessione di Maria, con una preghiera particolare per i benefattori vivi e defunti.
Italia
All’incontro dei vescovi orientali cattolici d’Europa. Identità e condivisione
L'Osservatore Romano
Solo una maggiore adesione e comprensione dell’identità propria di una Chiesa orientale cattolica, alla luce del concilio Vaticano II, permette una migliore testimonianza, incisività e risposta pastorale alle sfide attuali del continente europeo, e una vera condivisione del tesoro dell’Oriente cristiano nel cuore della Chiesa universale: è quanto si legge nel comunicato finale dell’incontro annuale dei vescovi orientali cattolici d’Europa che, su invito di monsignor Donato Oliverio, si è svolto dal 14 al 17 giugno a Rende (Cosenza), nell’eparchia di Lungro degli italo-albanesi dell’Italia continentale.
Regno Unito
Apre il primo centro pro-vita della Scozia. L’aborto non è mai la soluzione
L'Osservatore Romano 
Un centro pro-life volto a coordinare una campagna contro l’aborto e a favore della vita è operativo da alcuni giorni a Edimburgo, in Scozia, su iniziativa dell’arcivescovo di Saint Andrews and Edinburgh, monsignor Leo William Cushley. Si tratta di una novità per un paese sensibile come la Scozia che ha assistito da vicino al dibattito che ha agitato l’Irlanda in queste ultime settimane. Il tema dell’aborto era stato affrontato nell’ambito della riforma dei servizi previsti dalla diocesi guidata dall’arcivescovo Cushley. Un anno dopo, il desiderio del presule si è realizzato attraverso la creazione di un “centro pro-vita” diocesano, il primo del paese, inaugurato alla presenza di un centinaio di rappresentanti delle diverse parrocchie.
L'Osservatore Romano
Alla vigilia della giornata internazionale le Nazioni Unite chiedono protezione per tutti i rifugiati - «Sono profondamente preoccupato nel vedere sempre più situazioni in cui i rifugiati non ricevono la protezione di cui hanno bisogno e alla quale hanno diritto». Lo ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite nel messaggio pubblicato alla vigilia della giornata internazionale del rifugiato, che si celebra domani, in quello che potrebbe apparire come un riferimento alla drammatica situazione dei bambini migranti (circa 2000 di cui cento sotto i 4 anni) separati dai genitori all’arrivo alla frontiera con gli Stati Uniti.
Australia
L’Australia condanna i preti alla scomunica: “Il segreto confessionale va violato”
Il Foglio
(Matteo Matzuzzi) L’amministratore apostolico di Adelaide, Australia, mons. Gregory O’Kelly, nominato dal Papa il 3 giugno scorso dopo la condanna in tribunale per “insabbiamento” del vescovo titolare Philip Wilson, è pronto allo scontro con le autorità del South Australia. Lo stato federato ha infatti varato una legge che intima ai sacerdoti di violare il segreto confessionale ogni qualvolta un individuo parlerà di abusi sessuali su minori.  (...)
Vaticano
Messa a Santa Marta. Quelle preghiere ad Auschwitz
L'Osservatore Romano
Quanti cristiani, il secolo scorso, mandati nei gulag russi o nei campi di concentramento nazisti, hanno pregato per chi voleva ucciderli? «Tanti lo hanno fatto». E si tratta di esempi altissimi che toccano le coscienze di ognuno, perché arrivare ad «amare» i propri nemici, chi vuole distruggerti, è comunque «veramente difficile da capire»: soltanto «la parola di Gesù» può spiegarlo.
Svizzera
Local pastor says visit by pope encourages ecumenism in Geneva
WCC
The pastor of a Protestant congregation in Geneva is excited that Pope Francis has accepted the invitation to join in celebrations of the 70th anniversary of the World Council of Churches. “This is a pope who is open, inclusive, and engaged and speaks about things that are important to Christians and all humanity. His visit encourages and supports unity in the body of Christ,”  (...)
Svizzera
L'Osservatore Romano
Difficoltà particolari richiedono soluzioni particolari: in occasione della Domenica dei rifugiati, celebrata ieri in Svizzera, le Femmes protestantes en Suisse (Fps) hanno pubblicato un documento dal titolo «Sono una donna, una donna fuggita dal proprio paese», nel quale chiedono alle istituzioni una migliore protezione per le rifugiate, offrendo allo stesso tempo il loro sostegno. «Abbiamo preso coscienza del fatto che le donne in fuga incontrano problemi speciali», afferma la presidente, Dorothea Forster, secondo la quale «è un imperativo salvaguardarle soprattutto dalle violenze sessuali». Ed è indispensabile che i centri per richiedenti asilo siano forniti di bagni e docce specifici, separati da quelli destinati agli uomini.
Italia
Migrantes: non lasciamoci contagiare dall’indifferenza e dal rifiuto
Migrantes
(Don Gianni De Robertis, Direttore Generale Fondazione Migrantes) La Giornata Mondiale del Rifugiato, promossa dalle Nazioni Unite,  cade quest’anno in un momento di profonda tristezza e preoccupazione per quanto vediamo accadere attorno a noi. Non mi riferisco alla giusta richiesta perché l’ingresso dei migranti avvenga in modo legale e responsabile, e perché di esso si faccia carico l’Europa nel suo insieme, ma al moltiplicarsi di parole e gesti di odio, di disprezzo o di scherno verso uomini, donne, bambini in fuga dalla guerra e da situazioni di morte, persone che spesso hanno subito torture, violenze, visto morire persone care, come molte di quelle che erano sulla nave Aquarius.
Sudafrica
Forte condanna dei Vescovi per il l’assalto ad una moschea: è il secondo in un mese
Fides
Forte condanna della Chiesa in Sudafrica per l’assalto alla moschea di Malmesbury, una cittadina che si trova a 65 km a nord di Città del Capo, avvenuto il 14 giugno. “A nome dei Vescovi cattolici dell'Africa australe e della Chiesa cattolica, desideriamo esprimere il nostro profondo shock e l'orrore per le atrocità alla moschea di Malmesbury” (...)
Messico
Los tesoros del Vaticano, al descubierto en San Ildefonso
El Economista
Mostrarán el velo de Santa Cecilia y otras reliquias que rara vez salen a la luz. El antiguo velo que atestigua el cruel martirio de Santa Cecilia es uno de los raros tesoros que dejó por primera vez en la historia el Vaticano para ser traídos a México. La preciosa reliquia de Santa Cecilia es parte de una selección de piezas pocas veces vistas en público, incluidas en la muestra Las grandes colecciones vaticanas. De Pedro a Francisco, dos mil años de arte e historia, que se abrirá esta semana en la capital mexicana. (...)
Vaticano
Nuovo tweet del Papa: "La scelta di seguire Cristo favorisce l’edificazione di una società più giusta, più fraterna, più umana secondo il cuore di Dio." (19 giugno 2018)
Twitter
Spagnolo
Inglese
Italiano 
Portoghese
Polacco
Latino
Francese 
Tedesco
Arabo
unhcr.it
Il 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Rifugiato, appuntamento annuale voluto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che ha come obiettivo la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla condizione di milioni di rifugiati e richiedenti asilo che, costretti a fuggire da guerre e violenze, lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era parte della loro vita. E soprattutto invita a non dimenticare mai che dietro ognuno di loro c’è una storia che merita di essere ascoltata.
Filippine
I Vescovi: niente armi ai sacerdoti
Fides
Un sacerdote è un "Buon Pastore", pronto a donare la vita per il suo gregge; è uomo mite, pacifico e non violento. Per questo, nonostante gli omicidi di tre sacerdoti negli ultimi sei mesi, essi non devono possedere nè portare armi, da usare per legittima difesa: lo affermano i Vescovi filippini, mentre circolano allarmanti notizie su alcuni preti filippini che, temendo per la loro vita, si sono dotati di armi. (...)
Sala stampa della Santa Sede
Comunicato stampa del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale: A nome del Santo Padre aiuti al Guatemala colpito dall’eruzione del “Volcán de Fuego”
A seguito dell’eruzione del “Volcán de Fuego” in Guatemala, che – secondo stime ancora non definitive – ha colpito oltre 1,7 milioni di persone, costringendo all’evacuazione dalle loro abitazioni circa 13 mila persone e causando più di un centinaio di vittime e una sessantina di feriti, oltre a ingenti danni materiali. Papa Francesco, mediante il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, ha stabilito di inviare un primo contributo di 100 mila dollari per il soccorso alle popolazioni in questa fase di emergenza.
Sala stampa della Santa Sede
Pubblichiamo di seguito il Messaggio che il Santo Padre Francesco ha inviato ai partecipanti a Il Pasto dell’Incontro, organizzato da Caritas Roma, Caritas Internationalis e Caritas Italiana, alla mensa “San Giovanni Paolo II” di Roma, nell’ambito della campagna Share the Journey, “Condividiamo il Cammino”, nella Settimana Mondiale di Azione (17-24 giugno), che prevede momenti di scambio sul tema migratorio e azioni di vario genere:
Messaggio del Santo Padre
Cari fratelli e care sorelle,