venerdì 19 dicembre 2014

Vaticano
Los cinco consejos del Papa Francisco a los niños

ACI
El Papa Francisco tuvo este jueves un encuentro con los niños de la Acción Católica Italiana, a quienes les agradeció los saludos de Navidad en nombre de toda la Acción, y los invitó a seguir cinco sugerencias para “caminar bien en la asociación, en la familia y en la (...)

Agência Ecclesia
O Papa recebeu hoje as crianças da Ação Católica Italiana, para o tradicional encontro de Natal, e disse-lhes que Jesus é o “melhor amigo”, com o qual “tudo, tudo é possível”. “A oração, falar com Jesus, o melhor amigo, que nunca nos abandona: confiem-lhe as vossas alegrias e as vossas (...)
CNS
(Carol Glatz) Pope Francis expressed his joy over the historic turning point in U.S.-Cuba relations as the two countries agreed to restore diplomatic ties after half a century. "Today we are happy because we have seen how two peoples who were distanced for so many (...)
Gerusaleme
«Terra Santa, le luci e le ombre di questo Natale»

Vatican Insider

(Giorgio Bernardelli) Il messaggio del patriarca Fouad Twal: «Scossi da tanta violenza. Ma la visita del Papa e ogni nostra preghiera porteranno frutti» -- L’animo ancora scosso per la guerra a Gaza, ma anche per la strage nella sinagoga Har Nof e ogni altra violenza contro persone innocenti. (...)
Messico
El Papa no viene a México: Monseñor

EFE - La Vanguardia

La Conferencia del Episcopado Mexicano (CEM) indicó que para la visita del Papa Francisco a México todavía “no hay nada”, ni fechas, ni lugares, ni agenda, sin embargo, aclaró que el Pontífice tiene el deseo de venir a nuestro País. En llamada telefónica, el secretario general de la  CEM, (...)
mdzol.com
El hermano menor de Ernesto Che Guevara, Juan Martín Guevara, le agradeció al papa Francisco por su mediación entre Cuba y Estados Unidos que permitió la ruptura del hielo en las relaciones diplomáticas entre ambas naciones, que perduró a lo largo de más de medio siglo. En diálogo con MDZ, Guevara le mandó al pontífice argentino su "agradecimiento por las gestiones y que las siga haciendo". El hermano del Che le pidió "que siga empujando para que las cosas mejoren en todos lados".

Colombia
Le FARC chiedono perdono per la strage in cui morirono 79 colombiani rifugiati in una chiesa nel 2002
   
(a cura Redazione "Il Sismografo")

Pablo Catatumbo e Iván Márquez
(Luis Badilla) "Magari Dio ci perdoni", ha detto ieri, a l'Avana, nel corso di una conferenza stampa un comandante delle Forze Armate Rivoluzionarie di Colombia (FARC) - Pablo Catatumbo - con riferimento all'orrenda strage del 2002 in cui morirono 79 colombiani rifugiati in una chiesa in località Bojayá. Allora i militari delle FARC, gruppo armato marxista che opera nel Paese da oltre 50 anni e che da due negozia a Cuba accordi di pace con il governo del Presidente M. Santos, spararono contro un gruppo di paramilitari di destra ma i proiettili andarono a finire su una piccola chiesa dove avevano trovato rifugio numerosi sfollati. Nella strage persero la vita 79 persone, tra cui 48 minorenni e alcuni anziani. Il comandante Pablo Catatumbo, uscendo dal testo scritto che leggeva ai giornalisti, ieri ha rinnovato il dolore del gruppo armato per quanto accaduto 12 anni fa aggiungendo visibilmente emozionato: "Dio ci perdoni".
Vaticano Agência Ecclesia
O Papa manifestou hoje a sua satisfação pelo restabelecimento das relações diplomáticas entre Cuba e Estados Unidos da América, após mais de 50 anos de separação, um processo em que se envolveu pessoalmente. “Hoje estamos todos felizes, porque vimos como dois (...)
Argentina
Legisladores descubrieron una placa en la casa natal de Bergoglio

Aica

¨En esta casa nació el papa Francisco¨, dice la placa colocada este miércoles 10 de diciembre de 2014 en la propiedad ubicada en Varela 268, del barrio porteño de Flores, donde el 17 de diciembre de 1936 nació Jorge Mario Bergoglio. El acto, en el marco de los festejos por el cumpleaños 78 del pontífice argentino, (...)
Messico
El Papa Francisco ofrece ayuda a obispos mexicanos

Excelsior

El Papa Francisco ofreció ayuda a los obispos mexicanos para que en medio de la situación de violencia e inseguridad en México, la Iglesia católica siga firme en su labor pastoral. En un desayuno navideño, el secretario general de la Conferencia del Episcopado Mexicano (CEM), Eugenio Lira Rugarcía, (...)
Vaticano
How Pope Francis' diplomacy may change everything, not just US-Cuba relations

RNS - Crux

(David Gibson) Pope Francis is being hailed around the world — and criticized by some in the US — for his pivotal role in brokering the historic breakthrough in relations between Washington and Havana, a role attributed to his background as the first Latin American pope and to the special position he occupies. (...)
Vaticano
Sur Cuba, avant le pape François, Jean-Paul II avait ouvert la voie

Slate.fr

(Henri Tincq) Si la diplomatie du premier pape latino-américain a permis le rapprochement entre Cuba et les Etats-Unis, on ne peut oublier le rôle précurseur de son prédécesseur polonais, qui avait déjà contribué à la chute du communisme en Europe -- Le mérite revient au pape François, premier latino-américain à la tête de l‘Eglise catholique, d’avoir joué le rôle (...)
Turchia
The Pope came for Bartholomew. Interview with John Chryssavgis, advisor to the Ecumenical Patriarch

Hellenic News of America

(Cansu Camlibel) John Chryssavgis is an author and theologian born in Australia. He received his degree in Theology from the University of Athens. He also received a diploma in Byzantine music from the Greek Conservatory of Music during those years. He completed his doctoral studies in Patristics at the University of Oxford. He has lived in the United States for 20 years now, has worked in several universities and written a number of books. (...)
Congo (Rep. Dem.)
Constitution & Cenco, paroles d'Évangile en RDC

Jeune Afrique

Opposante historique au pouvoir, l'Église catholique reprend du service en RDC. Par deux fois cette année, elle s'est dite fermement opposée à une révision constitutionnelle en faveur de Josepg Kabila, qui menacerait l'alternance politique. Entre l'État congolais et l'Église catholique, les relations n'ont jamais été vraiment bonnes. (...)
Gerusalemme
2014 Christmas Greetings From LWF President Bishop Dr Munib A. Younan
   
Lutheran World Federation

In his Christmas greeting, LWF President Bishop Dr Munib A. Younan reassures the Lutheran communion of God’s presence in a world with increasing violence and violation of human rights. He prays for strength and encouragement to serve the neighbor. “But the angel said to them, ‘Do not be afraid; for see — I am bringing you good news of great joy for all the people: to you is born this day in the city of David a Savior, who is the Messiah, the Lord.’” (Luke 2:10-11) (...)
Vaticano
«Un lavoro di piccoli passi», la diplomazia di Francesco

Vatican Insider

(Andrea Tornielli) La «nobile» attività di chi crede nel dialogo e nel negoziato -- In un'epoca in cui per molti, a vari livelli, le parole «dialogo» e «diplomazia» sono l'equivalente di buonismo e inconcludente arrendevolezza, quando non sono considerate alla stregua di parolacce, il messaggio che giunge dalle Americhe con il disgelo tra gli Usa e Cuba è significativo. (...)
Vaticano
Pope Benedict helped free American from Cuba

AP - mySA

(Nicole Winfield) Pope Francis rightly got credit for helping bring the U.S. and Cuba together and free U.S. government subcontractor Alan Gross. But it was Francis' predecessor, Emeritus Pope Benedict XVI, who made the first high-level Vatican manoeuver to release Gross, (...)
Egitto
Ethiopia’s projects won’t harm anyone: Egypt’s Pope Tawadros II

ahram online

Egypt’s Pope Tawadros II expressed faith Wednesday that any project undertaken by Ethiopia wouldn’t harm anyone, in a clear nod to Ethiopia’s Grand Renaissance Dam, a source of recent anxiety to Egypt. In recent years, relations between the two countries became strained amid Egyptian concerns about the possible effects of the dam under (...)
(a cura Redazione "Il sismografo")
Sabato 20 dicembre compie 80 anni il cardinale Julius Riyadi Darmaatmadja, S.I., Arcivescovo emerito di Jakarta (Indonesia). E' il secondo porporato indonesiano dopo Justinus Darmojuwono (1914 - 1994). Il cardinale Julius Riyadi Darmaatmadja, seriamente malato da tempo, fu uno dei 2 cardinali elettori (dei 115) che non prese parte al Conclave in cui venne eletto Papa Francesco.
Il Cardinale Julius Riyadi Darmaatmadja, S.I., Arcivescovo emerito di Jakarta (Indonesia), Ordinario Militare emerito per l'Indonesia, è nato il 20 dicembre 1934 a Muntilan, Magelang - Giava Centrale, Indonesia.

hurriyetdaily
Güven Özalp Turkey has appealed the European Court of Human Rights’ (ECHR) ruling that said high school students must be allowed to opt out of religious education classes, which are currently compulsory. ECHR had ruled in a Sept. 16 decision that the Turkish (...)
Rome Reports
Rome Reports ha sido testigo directo de la dramática situación de los cristianos en Irak. Había 2 millones y ahora hay apenas 250.000. Son los números de un auténtico éxodo. Hace diez años tampoco era sencillo vivir en el país que evangelizó Santo Tomás en el siglo I, pero los cristianos aún (...) 
L'Osservatore Romano
«Nel 1969 — scrive Marc Rastoin sul numero in uscita di «La Civiltà Cattolica» — un giovane teologo, già perito del concilio, pubblica un libro dal titolo evocatore: Il nuovo popolo di Dio». Il giovane teologo di cui si parla nell’articolo è Joseph Ratzinger.
«Tra questo libro — continua Rastoin — e i tre volumi Gesù di Nazaret (pubblicati rispettivamente nel 2007, 2011 e 2012) sono trascorsi quarant’anni. Il dialogo tra la Chiesa cattolica e i rappresentanti del giudaismo religioso vivente si è approfondito, malgrado tensioni occasionali reali.
 VENERDI 19 DICEMBRE 2014

giovedì 18 dicembre 2014

Sri Lanka
Une interview exclusive du cardinal Malcolm Ranjith, archevêque de Colombo

Eglises d'Asie

Agé de 67 ans, archevêque de Colombo depuis 2009, créé cardinal en 2010, président de la Conférence des évêques catholiques du Sri Lanka, Mgr Malcom Ranjith est une personnalité centrale de l’Eglise catholique de ce pays. Le 29 novembre dernier, à Colombo, il a accordé à Eglises d’Asie l’interview ci-dessous dans laquelle il présente les enjeux de la visite que le pape François s’apprête à rendre au Sri Lanka du 13 au 15 janvier 2015. (...)
Sri Lanka
Une interview exclusive de Mgr Rayappu Joseph, évêque catholique de Mannar

Eglises d'Asie

Lors de sa visite de deux jours au Sri Lanka, les 13 et 14 janvier prochains, le pape François se rendra à Notre-Dame de Madhu, où il sera accueilli par l’évêque du sanctuaire Mgr Rayappu Joseph. Ce sera la première fois qu’un pape visitera ce lieu, emblématique à plus d’un titre, du fait de son lien avec l’histoire de l’Eglise dans l’île, de sa position au cœur d’une région peuplée majoritairement de Tamouls et du rôle qu’il a joué durant la guerre qui a dévasté le Sri Lanka de 1983 à 2009. (...)
Vaticano
Francis’ US-Cuba coup demonstrates the Church’s soft power

The Tablet

(Christopher Lamb) Just over three years ago the Holy See suffered a major diplomatic blow when Ireland decided to close its Vatican embassy. The decision was taken ostensibly for financial reasons although came amid fierce criticisms by Irish Prime Minister, Enda Kenny, of the Vatican’s handling of clerical sexual abuse.  (...) 
Vaticano
Quell’ampia strada lunga venti secoli. La rivoluzione della carità
L'Osservatore Romano

(Silvia Gusmano) «Possiamo paragonare la carità a una strada ampia che attraversa venti secoli» e si snoda lungo le manifestazioni più autentiche e forti dell’amore cristiano. A vent’anni dalla prima edizione di Storia dei poveri in Occidente, l’arcivescovo Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia, ripercorre questa strada, in un’opera rivista e ampliata alla luce delle vicende contemporanee, Storia della Povertà. La rivoluzione della carità dalle radici del Cristianesimo alla Chiesa di Papa Francesco (Milano, Rizzoli, 2014, pagine 626, euro 20).
Monsignor Paglia invita il lettore a seguirlo attraverso una ricca galleria di personaggi e scenari storico-geografici, che ruotano intorno a due punti fermi: la povertà, pur cambiando volto in ogni epoca, non ha mai allentato la sua morsa sugli ultimi della terra e «i grandi momenti di riforma della Chiesa sono sempre stati segnati da un rinnovato impegno in favore dei poveri».
Corea del Sud
FoxNews
A South Korean church group has canceled plans to erect a giant Christmas tree near the border with North Korea after locals complained that it could provoke Pyongyang. A spokesman from the Seoul-based Christian Council of Korea said Thursday that the (...)
Vaticano
Cottier: «Valori non negoziabili, espressione poco felice»
Vaticano Insider

(Monica Mondo) Non possiamo tollerare mai la negazione della verità, sotto questo aspetto la tolleranza è colpevole. Penso al mio Paese, dove si permette non solo l’eutanasia, ma la propaganda dell’eutanasia. Bisogna ricordare la verità, ma conta il modo in cui la si dice. Anche i responsabili ecclesiastici possono sbagliarsi, e mi chiedo se su problemi gravi non sarebbe più efficace una breve e forte dichiarazione (...)
Terre d'America
(Alver Metalli) Giorno di battesimi nella cappella che porta il nome della patrona dell’Argentina, NS di Lujan. Le note allegre di un “angelo che passa furtivo” si mescolano alle litanie che provengono dal salone che c’è dirimpetto, dove un gruppo di evangelici (...)
CNA/EWTN News
(Matt Hadro) The Vatican played a critical role behind a prisoner exchange and a groundbreaking new policy between U.S. and Cuba announced on Wednesday, senior administration officials said. “Very importantly, the Vatican played a role in this as (...)
Italia
Francescani sull’orlo della bancarotta. Panorama denuncia il crack finanziario e i frati minori sono costretti ad ammettere lo scandalo

Panorama

(Ignazio Ingrao) Lo scandalo è scoppiato nel mese di ottobre e anche il Papa lo è venuto a sapere: la procura svizzera avrebbe sequestrato alcuni depositi della congregazione dei frati minori francescani, per decine di milioni di euro, perché investiti in società finite sotto inchiesta per traffici illeciti, si parla addirittura di armi e droga. Gli investimenti risalgono al periodo in cui era superiore dei frati minori José Rodriguez Carballo, oggi segretario della Congregazione per i religiosi. (...)
Gerusalemme
Il pellegrinaggio in Terra Santa di Papa Francesco, il Sinodo per la famiglia, nove ordinazioni sacerdotali e il decreto di canonizzazione per due religiose palestinesi: sono questi per il patriarca latino di Gerusalemme, Fouad Twal, i principali eventi positivi registrati nel corso del 2014. Durante la tradizionale conferenza stampa che si è tenuta oggi, prima della celebrazione del Natale, il patriarca ha tracciato un bilancio dell’anno che sta per chiudersi parlando anzitutto della visita apostolica di Papa Francesco in Terra Santa (...)
Israele
Settima riunione del Consiglio dei capi religiosi di Israele
   
PLG

Il 10 dicembre 2014, il Consiglio dei capi religiosi di Israele ha tenuto la sua settima riunione annuale presso il più importante monumento druso di Nabi Shweib (Corni di Hittin, sulla strada per Tiberiade), su invito del Dipartimento per gli affari religiosi del Ministero dell’Interno.  (...) 
Le Monde
La journée du 17 décembre a été pour le pape François l'occasion d'une double fête. Celle de son anniversaire d'abord, qu'il a célébré d'un air de tango et d'un verre de maté, la boisson traditionnelle argentine ; celle, ensuite, de l'aboutissement de nombreux mois d'une (...)
India
More than 2,000 Indian migrant workers in the Holy Land took part in a brief pilgrimage from Jerusalem to Bethlehem's Church of the Nativity over the weekend as part of their preparations for Christmas. As they walked the five miles between the cities on Dec. 13, the faithful prayed the rosary for the intention of peace in Palestine and Israel (...)
Vaticano
Giovedì 18 dicembre: la giornata del Papa

(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Udienze

*** Le Lettere Credenziali degli Ambasciatori di: Mongolia, Bahamas, Dominica, Tanzania, Danimarca, Malaysia, Rwanda, Finlandia, Nuova Zelanda, Mali, Togo, Bangladesh e Qatar presso la Santa Sede
(Discorso del Papa)
*** Omelia del Santo Padre oggi a Santa Marta

Negli inevitabili «momenti brutti» della vita bisogna «prendere su di sé» i problemi con coraggio, mettendosi nelle mani di un Dio che fa la storia anche attraverso di noi e la corregge se non capiamo e sbagliamo. È questo il suggerimento offerto da Papa Francesco nella messa celebrata giovedì 18 dicembre nella cappella della Casa Santa Marta.
«Ieri la liturgia — ha fatto subito notare il Pontefice — ci ha fatto riflettere sulla genealogia di Gesù». E con il passo odierno del Vangelo di Matteo (1, 18-24) si conclude, appunto, questa riflessione, «per dirci che la salvezza è sempre nella storia: non c’è una salvezza senza storia». Infatti «per arrivare al punto di oggi — ha spiegato — c’è stata una lunga storia, una lunghissima storia che simbolicamente ieri la Chiesa ha voluto dirci nella lettura della genealogia di Gesù: Dio ha voluto salvarci nella storia».
Vaticano
Una riflessione del Papa oggi: "Non dimentichiamo che stiamo facendo insieme un cammino di amicizia, di stima reciproca e di ricerca teologica, un cammino che ci fa guardare speranzosi al futuro"
(a cura Redazione "Il sismografo")

"Il dialogo ufficiale tra luterani e cattolici può oggi guardare ai suoi quasi cinquant’anni di intenso lavoro. Il notevole progresso che, con l’aiuto di Dio, è stato realizzato costituisce un solido fondamento di sincera amicizia vissuta nella fede e nella spiritualità. Nonostante le differenze teologiche che permangono in varie questioni di fede, la collaborazione e la convivenza fraterna caratterizzano la vita delle nostre Chiese e Comunità ecclesiali, impegnate oggi in un comune cammino ecumenico. La responsabilità ecumenica della Chiesa cattolica, come ha sottolineato san Giovanni Paolo II nell’Enciclica Ut unum sint, è infatti un compito essenziale della Chiesa stessa, convocata e orientata dall’unità di Dio Uno e Trino.
Stati Uniti
Usa: apprezzamento unanime delle religiose a Rapporto S.Sede
Radio Vaticana

Le religiose degli Stati Uniti salutano positivamente il Rapporto finale della Visita apostolica agli Istituti femminili del Paese, presentato martedì in Vaticano. Unanime l’apprezzamento per il tono conciliante, ma anche per il riconoscimento da parte della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica del contributo delle religiose americane alla vita della Chiesa e della società (...)
Svizzera
WCC welcomes Cuba-US reconciliation

WCC

Following the positive developments in relations between Cuba and the United States announced yesterday by their governments, the World Council of Churches (WCC) general secretary Rev. Dr Olav Fykse Tveit expressed his gratitude for the process. In a statement issued on 18 December (...)
Argentina
La Comisión Ejecutiva del Episcopado visitará a la Presidenta
   
AICA

La Comisión Ejecutiva de la Conferencia Episcopal Argentina (CEA) se reunirá el próximo lunes 22 de diciembre con la Presidenta de la Nación, Cristina Fernández de Kirchner, a las 18.30, en la Casa de Gobierno. Los prelados llevarán a la Presidenta su saludo de Navidad y le transmitirán el mensaje elaborado durante la 169ª reunión de la Comisión Permanente, que lleva por título “Y en la tierra paz a los hombres”. (...)
Cuba
Francesco, Raul, Barack: Gli artigiani di pace buttano giù i muri
Sir

Un altro Muro - e che Muro! - è crollato. Non sotto i colpi di piccone o per una rivoluzione violenta, ma grazie ad una paziente tela di relazioni intessute personalmente da un Papa. A dimostrazione che a certi livelli altissimi di decisione politica conta - eccome - la qualità dei rapporti umani. La capacità di aprire le braccia all’altro, la sensibilità nel trovare le parole giuste per aprire un varco nel cuore e nella mente (...)
Stati Uniti
The Cuba Deal
   
NC Reporter

(Michael Sean Winters) One more relic of the Cold War was torn down yesterday as the governments of Cuba and the United States announced they were resuming diplomatic recognition and undertaking an exchange of prisoners. The changes announced yesterday also take (...) 
Pope Francis helped broker the restoration of US-Cuban relations (Michael O'Loughlin and Inés San Martín, Crux)
Sito dell'Episcopato colombiano
El secretario general de la Conferencia Episcopal de Colombia, monseñor José Daniel Falla Robles, celebró el restablecimiento de las relaciones diplomáticas entre Estados Unidos y Cuba y aseguró que es un indicio de lo que debería suceder en todo el mundo. "Como seres humanos debemos buscar el entendimiento, el acercamiento y romper todas las barreras que en algún momento nos puedan separar, (...)
Iraq
Nella città di Mosul, conquistata a giugno dai miliziani jihadisti dello Stato Islamico (IS), le chiese cristiane continuano a essere trasformate in carceri. Durante l'ultimo fine settimana i jihadisti dell'IS hanno trasferito almeno 150 prigionieri bendati e ammanettati nell'antico monastero di San Giorgio, appartenente all'Ordine antoniano di Sant'Ormisda dei caldei. Lo riferiscono fonti locali, entrate in contatto con il website iracheno ankawa.com (...)
Papua Nuova Guinea
Appello del Vescovo di Alotau per la popolazione ridotta alla fame dal ciclone
Fides

“Lancio un appello di emergenza per il popolo del Sudest della mia diocesi, Alotau. In questo momento migliaia di queste persone soffrono una grave penuria di cibo e sono ridotte alla fame, a causa del ciclone Ita, che ha colpito la costa sud del Sudest nell’aprile scorso, che ha distrutto la maggior parte delle loro colture”: è il messaggio diffuso da Mons. Rolando C. Santos, C.M, Vescovo di Alotau (...)
Stati Uniti
Nelle reazioni dei vescovi degli Stati Uniti e di Cuba. Orizzonti di pace e speranza
   
L'Osservatore Romano

Un passo importante per la pace, la democrazia e il rispetto dei diritti umani. La svolta nelle relazioni tra Cuba e Stati Uniti è stata salutata con ampia soddisfazione anche dai due episcopati nazionali. I presuli dell’isola caraibica, in un comunicato della segreteria generale della Conferenza episcopale, hanno rilevato come le «importanti dichiarazioni» diffuse parallelamente dal presidente di Cuba, Raúl Castro, e da quello degli Stati Uniti, Barack Obama, «segnano una nuova tappa nelle relazioni tra i nostri due Paesi». Un passo, del quale «ringraziamo il Signore», che significativamente cade alla vigilia del Natale, e che «apre a nuovi orizzonti di speranza» che «illuminano la vita del popolo cubano».
Sri Lanka
Cardinal says Pope’s visit is on
   
Colombo Gazette

The head of the Sri Lankan Catholic Church, Cardinal Malcolm Ranjith says the visit of Pope Francis to Sri Lanka next month will not be cancelled under any circumstances. Responding to a question raised at an event in Colombo this evening, the Cardinal said that preparations for the visit of the Pope have almost been finalised. (...)
Vaticano
Messa del Pontefice a Santa Marta. La storia siamo noi
L'Osservatore Romano

Negli inevitabili «momenti brutti» della vita bisogna «prendere su di sé» i problemi con coraggio, mettendosi nelle mani di un Dio che fa la storia anche attraverso di noi e la corregge se non capiamo e sbagliamo. È questo il suggerimento offerto da Papa Francesco nella messa celebrata giovedì 18 dicembre nella cappella della Casa Santa Marta.
«Ieri la liturgia — ha fatto subito notare il Pontefice — ci ha fatto riflettere sulla genealogia di Gesù». E con il passo odierno del Vangelo di Matteo (1, 18-24) si conclude, appunto, questa riflessione, «per dirci che la salvezza è sempre nella storia: non c’è una salvezza senza storia». Infatti «per arrivare al punto di oggi — ha spiegato — c’è stata una lunga storia, una lunghissima storia che simbolicamente ieri la Chiesa ha voluto dirci nella lettura della genealogia di Gesù: Dio ha voluto salvarci nella storia».
expansion.com
América Latina dio ayer un unánime y sonoro espaldarazo a la decisión de Estados Unidos y Cuba de normalizar sus relaciones después de 53 años de enemistad, y destacó la valentía de los presidentes Barack Obama y Raúl Castro por haber dado este paso. El anuncio (...)
Vaticano
Sessant’anni di sacerdozio del cardinale Poupard. Volevo essere parroco
   
L'Osservatore Romano

«Mettere Cristo nel cuore del mondo che pensa». In queste parole, che nel 1969 gli scrisse Paolo VI, il cardinale Paul Poupard ha sintetizzato il senso della sua missione, nel sessantesimo anniversario di ordinazione sacerdotale. E in occasione della messa che il porporato ha celebrato giovedì 18 dicembre, nella basilica di Santa Maria in Trastevere, il Papa gli ha inviato un autografo in ringraziamento «per il generoso servizio al Vangelo e alla Santa Sede» svolto come presidente dei Pontifici Consigli della cultura e per il dialogo interreligioso.
L'Osservatore Romano
Pubblichiamo la traduzione italiana dell’intervento pronunciato il 2 dicembre a Ginevra dall’arcivescovo Silvano M. Tomasi, Osservatore permanente della Santa Sede presso l’ufficio delle Nazioni Unite ed Istituzioni specializzate in occasione dell’anniversario della Dichiarazione delle Nazioni Unite sul diritto allo sviluppo.
Signor Alto Commissario,
Eccellenze e distinti Delegati,
Signore e Signori,
Sono grato all’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani per aver organizzato questa iniziativa per commemorare l’anniversario della Dichiarazione delle Nazioni Unite sul diritto allo sviluppo. Sono anche onorato di avere l’opportunità di presentare una breve riflessione sul processo di attuazione di questo diritto.
Vaticano
Il nuovo “volto” della Basilica vaticana: domani pomeriggio le luminarie dell'albero di Natale e del Presepe donati a Papa Francesco faranno risplendere il Colonnato del Bernini
(a cura Redazione "Il sismografo")

Presepe in allestimento - Piazza San Pietro
(Alessandro Notarnicola) Il Santo Natale è ormai vicino, mancano pochi giorni alla celebrazione della nascita del Bambino Gesù e in attesa di questo glorioso evento che abbraccerà l'intera comunità cristiana portando speranza e gioia in tutti i cuori, Piazza San Pietro, in seguito alla benedizione dei Bambinelli impartita da Francesco durante l'Angelus di domenica, si prepara anche quest'anno ad accogliere fedeli e pellegrini inaugurando il classico albero di Natale e il Santo presepe posti al centro della straordinaria cornice della platea Sancti Petri proprio dinanzi la facciata della Basilica vaticana.
Quest'anno tuttavia il presepe, donato dalla Fondazione Arena di Verona e intitolato "Il Presepe all'Opera", sarà mostrato al pubblico d'anticipo rispetto al passato e la data di apertura coinciderà con l'illuminazione dell'albero donato al Santo Padre dalla zona montana di passo dell’Abate, nel comune di Fabrizia, provincia di Vibo Valentia. Nel pomeriggio del 19 dicembre, alle 16.30, ci sarà dunque un’unica cerimonia alla presenza delle Delegazioni delle istituzioni che hanno offerto i due "regali" al Papa, dal quale saranno ricevute in Udienza durante la mattinata.
Italia
sanfrancescopatronoditalia.it
A nome di Papa Francesco, sarà il Cardinale Attilio Nicora, Legato pontificio per le Basiliche, a presiedere la Santa Messa il giorno di Natale nella Basilica di San Francesco d'Assisi. Da oggi alle 18.30 nella Basilica inizieranno sette momenti di preghiera "settenario di Natale" in preparazione della (...)
Vaticano
Da Wojtyla a Bergoglio
   
La Repubblica

(Joaquìn Navarro-Valls) Era già sera. Il congedo, sotto l’aereo, dopo il viaggio di Giovanni Paolo II a Cuba. Poche parole. Le mani strette. Sorrisi evidenti. Finivano dei giorni pieni. Certamente con delle sorprese. Ma anche con un evolversi dei fatti prevedibile. Un Papa venuto dall’Est aveva aperto un percorso. Un altro Papa, venuto dal Sudamerica, oggi lo completa. Quella sera Fidel Castro e Wojtyla erano, per la seconda volta, all’aeroporto dell’Avana.
Vaticano
Le garanzie e l’audacia di Francesco
   
Corriere della Sera

(Andrea Riccardi) Un successo personale. Ottenuto abbandonando le tradizionali prudenze della diplomazia. Papa Francesco ha osato fare un appello personale ai leader dei due Paesi, Barack Obama e Raúl Castro. E i due capi di Stato gli hanno riconosciuto il merito di aver contribuito a costruire l’intesa. Lo hanno infatti pubblicamente ringraziato nelle due conferenze stampa contemporanee svoltesi ieri. Il Papa latino-americano ha aiutato Obama a uscire dall’impasse in cui la politica americana (soprattutto per motivi interni) era incagliata da decenni. Ma Francesco ha rappresentato anche una garanzia per Cuba, dove la Chiesa guidata dal cardinale Ortega ha condotto una politica di piccoli passi, guadagnando spazio sociale e interlocuzione civile. Da questa svolta il Papa (pastorale e non diplomatico) esce consacrato quale uomo di pace. La Guerra fredda è proprio finita.
Stati Uniti
"Il ponte è lanciato". Esplode la gioia dei cattolici americani
Sir

(Damiano Beltrami) Mentre l’America sta ancora metabolizzando l’annuncio clamoroso di una normalizzazione delle relazioni diplomatiche con Cuba, i media americani, dal “New York Times” a “Time magazine”, in edicola in queste ore, sottolineano - come il resto della stampa mondiale - il ruolo attivo e fondamentale di Papa Francesco e della diplomazia vaticana nelle fitte trattative dell’ultimo anno e mezzo (...)
Canada
De Canadá al Vaticano, así se gestó el deshielo

La Nación
A principios de 2013, Obama autorizó reuniones secretas con Cuba para salir del largo estancamiento diplomático. La primera tuvo lugar en junio de ese año en Canadá, que sería sede de la mayoría de los encuentros entre funcionarios de ambos países en el siguiente (...)
Stati Uniti
The Pope and Cuba: A Cardinal and a Biographer Weigh In
   
National Review Online

(Kathryn Jean Lopez) For those wondering about the Vatican’s role in this week’s Cuba news, New York’s Cardinal Timothy Dolan shared his thoughts during his Catholic Channel radio show on SiriusXM Wednesday afternoon. (Dolan has a doctorate in Church history – from my alma mater, the Catholic University of America – and worked briefly in the Vatican embassy in Washington, D.C.) (...)
Spagna
Pope Francis and the Spanish Episcopate: One Knot at a Time

Commonweal

(Rita Ferrone) When Benedict was first elected pope, there was a lot of interest around the question of whether he might be able to turn the tide of rising secularization in Europe. Countries that were once bastions of Catholicism had long been experiencing low Mass attendance and (...)
Vaticano
«Il Papa ha trovato il modo giusto per avvicinare Stati Uniti e Cuba»

Vatican Insider
(Andrea Tornielli) Nel disgelo tra Usa e Cuba ha giocato un ruolo «determinante» Papa Francesco, che provenendo dall'America Latina ha trovato «la maniera giusta» per superare la distanza tra le due parti, ma quanto è avvenuto è anche il frutto del «lavoro che è (...)
Stati Uniti
Assolte le suore ribelli americane, ma il caso rimane aperto
   
Formiche

(Matteo Matzuzzi) Sono passati sei anni da quando, nel 2008, l’allora prefetto della Congregazione per i religiosi, il cardinale sloveno Franc Rodé, istruì l’indagine su tutti gli istituti di religiosi femminili degli Stati Uniti. Parlava di derive “femministe” e “secolariste” (...)
Cuba
La Santa Sede a Cuba: un impegno prolungato nel tempo
   
Korazym

(Andrea Gagliarducci) C’è la statua della Virgen del Cobre, che fa bella mostra di sé in Vaticano: l’ha inaugurata il Cardinal Tarcisio Bertone, a settembre. Uno che con Cuba ha una certa consuetudine. Ci è tornato la scorsa settimana, con un programma fittissimo, dopo esserci (...)
India
India, una legge anti conversione turba i cristiani
   
ats - Corriere del Ticino

Il progetto di imporre in India una Legge per impedire le conversioni preoccupa le comunità cristiane indiane che vi vedono un nuovo latente attacco contro le minoranze religiose del Paese. In una conferenza stampa oggi a New Delhi, rappresentanti di comunità cristiane (...)
Vaticano
Pope urges Lutherans and Catholics to take further steps towards unity
Vatican Radio

Pope Francis met on Thursday with a delegation of German Lutheran and Catholic leaders, urging them to continue working towards the goal of unity among all Christians. The delegation was headed by the presiding bishop of the United Evangelical Lutheran Church of Germany, Gerhard Ulrich, together with members of the ecumenical commission of the German Catholic Bishops Conference (...)